Dal 24 febbraio

Laboratorio ludico-relazionale dedicato ai bambini con disabilità fisica

Durante gli incontri saranno proposti dei giochi, selezionati, con lo scopo di migliorare le abilità relazionali e sociali dei partecipanti, riconoscere e sviluppare delle capacità di narrazione e creatività promovendo anche la collaborazione

Laboratorio ludico-relazionale dedicato ai bambini con disabilità fisica

Laboratorio ludico-relazionale dedicato ai bambini con disabilità fisica

GORIZIA - 'Sulle ali del benessere'. Si chiama così l’ampio progetto realizzato in collaborazione con l’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare Onlus (sezione Gorizia) che ha lo scopo di promuovere il benessere psicologico e l’empowerment relazionale fra i pazienti affetti da malattie neuromuscolari e i loro famigliari. Nell’ambito di 'Sulle ali del benessere' rientra anche il laboratorio ludico-relazionale dedicato ai bambini con disabilità fisica in programma a partire dal 24 febbraio (dalle 17.30), in via Giambattista Garzarolli, 131, a Gorizia.

Gli appuntamenti
Durante gli incontri saranno proposti dei giochi, selezionati, con lo scopo di migliorare le abilità relazionali e sociali dei partecipanti, riconoscere e sviluppare delle capacità di narrazione e creatività promovendo anche la collaborazione. Gli incontri sono gratuiti, i ragazzi che desiderano partecipare possono invitare agli incontri fratelli e sorelle, amici, cugini, compagni di scuola.

Il gioco per conoscere ed esplorare
Il gioco è uno dei canali principali d’apprendimento per bambini e ragazzi. È lo strumento d’eccellenza con il quale si relazionano con il mondo fin dai primi giorni, sperimentando, esplorando e imparando. Il bambino utilizza il gioco per conoscere ed esplorare il mondo, utilizzandolo anche per esprimere le proprie emozioni. Il gioco creativo, sia questo da tavola, di società, o di narrazione, ha da tempo dimostrato un grande potere sullo sviluppo e sul benessere psicologico essendo anche un potente strumento di contenimento emotivo.