23 settembre 2018
Aggiornato 00:00

Tragedia nell'Isonzo: annegato richiedente asilo pakistano

Si stava lavando, poi è stato risucchiato dalla corrente. Il ritrovamento nel pomeriggio, dopo ore di ricerche
Il ponte della Ferrovia sul fiume Isonzo: il ragazzo pakistano è annegato a pochi metri
Il ponte della Ferrovia sul fiume Isonzo: il ragazzo pakistano è annegato a pochi metri ()

GORIZIA - Un giovane immigrato di origine pakistana di 23 anni, di cui non sono state ancora rese note le generalità, è morto annegato nel fiume Isonzo, a Gorizia. Il richiedente asilo, che era giunto nel capoluogo isontino nei giorni scorsi, si stava lavando nel fiume quando è stato risucchiato dalla corrente. Inutili i tentativi di un suo connazionale, che era al suo fianco, di salvarlo: l'episodio è accaduto poco dopo le 11, questa mattina. Sono immediatamente scattate le ricerche, con mezzi di soccorso, gommoni ed elicotteri giunti anche da Trieste, con decine di uomini di Polizia e Vigili del fuoco impegnati per ore nel tentativo di individuare il ragazzo. Il cadavere del giovane è stato infine trovato poco dopo le 15.