23 settembre 2018
Aggiornato 00:00

Palazzo Coronini, domani visite gratis per i goriziani

Alle 10, 11 e mezzogiorno: torna l'iniziativa che lo scorso anno portò nella dimora di viale XX Settembre centinaia di residenti in città. Sarà possibile visitare anche la mostra «Dalla penna d'oca alla macchina da scrivere»
Un'immagine di Palazzo Coronini, domani aperto gratis dalle 10 alle 12 per i goriziani
Un'immagine di Palazzo Coronini, domani aperto gratis dalle 10 alle 12 per i goriziani ()

GORIZIA - Un gioiello da scoprire e riscoprire, anche per i goriziani. Negli ultimi due sabati di agosto la Fondazione Coronini-Cronberg ripropone l’iniziativa che già l’anno passato aveva riscosso particolare successo tra i cittadini del capoluogo isontino. Domani, sabato 22 agosto e poi sabato 29 agosto i residenti a Gorizia potranno entrare gratuitamente a Palazzo Coronini Cronberg, dalle 10 alle 12. Potranno quindi essere ammirati argenti e soprammobili di assoluto pregio, ma anche dipinti e sculture che adornano le quindici sale in cui si articola il percorso espositivo di viale XX Settembre.  Per gestire al meglio i flussi di visitatori, le visite gratuite dedicate ai goriziani partiranno alle 10, alle 11 e a mezzogiorno. Per ritirare il biglietto omaggio, che dà diritto anche alla visita della mostra, sarà sufficiente esibire un documento d’identità che comprovi la località di residenza.

I visitatori goriziani avranno al contempo la possibilità di visitare, senza costi aggiuntivi, la mostra «Dalla penna d'oca alla macchina da scrivere. Guglielmo Coronini e la bella scrittura». L'esposizione si propone di far riflettere sugli strumenti utilizzati per scrivere in un passato tutt'altro che lontano: attraverso calamai, tagliacarte, pennini metallici, penne stilografiche e matite meccaniche il percorso espositivo consente di seguire l’evoluzione delle abitudini scrittorie negli ultimi due secoli. Per ricordare la figura del conte Guglielmo Coronini in occasione del 25° anniversario della sua morte, una sezione della mostra è stata dedicata al suo rapporto con la scrittura.

Al contempo, sarà confermata la promozione che consentirà a curiosi e turisti che visiteranno Palazzo Coronini di visitare a prezzo ridotto il Castello.