22 ottobre 2018
Aggiornato 03:00

Già conclusi i lavori in piazza Vittoria, a giorni la riapertura

Ultimato a tempo di record l'intervento di rifacimento della pavimentazione: già nelle prossime ore il tratto tra via Mameli e via Oberdan sarà percorribile in auto. L'Apt vara una serie di modifiche alla circolazione dei bus
La nuova pavimentazione di piazza Vittoria: a giorni sarà riaperta al traffico
La nuova pavimentazione di piazza Vittoria: a giorni sarà riaperta al traffico ()

GORIZIA - Si sta per concludere la prima tranche di lavori in piazza Vittoria. Con un anticipo di dieci giorni sulla tabella di marcia, aprirà già nelle prossime ore il tratto carrabile compreso tra via Oberdan e via Mameli, chiuso per consentire il rifacimento del disastrato manto stradale dallo scorso luglio. «Ormai è questione di giorni - ha spiegato il sindaco Ettore Romoli -, poi riapriremo al traffico veicolare: la ditta (la Cimenti di Ovaro, ndr) ha lavorato benissimo, accorciando addirittura i tempi. Dopo Gusti di Frontiera il cantiere si sposterà nel tratto di strada che da via Mameli porta a via Arcivescovado: contiamo di concludere questo intervento entro la fine di novembre», ha indicato il primo cittadino.

L’occasione è stata fornita dalla conferenza stampa che l’Apt ha convocato per illustrare il programma di modifiche sulla circolazione degli autobus delle tratte urbane che si rendono necessari proprio in concomitanza con l’avvio della seconda fase dei lavori all’ombra della chiesa di Sant’Ignazio. Dal 13 settembre al 6 gennaio, così, la linea 1 (direzione Montesanto) vedrà soppresse le fermate di piazza Vittoria 30, via Carducci 26 e Palazzo Attems, sostituite dagli stop in corso Verdi (bar Posta), via Brass (altezza parcheggio) e via Pellico 4. In direzione Sant’Andrea, i bus percorreranno l’asse via Carducci - via Seminario - corso Verdi - via Oberdan - Via Roma, con la fermata di piazza Vittoria sostituita da quella in via Oberdan. Modifiche analoghe riguarderanno il servizio notturno e il bus transfrontaliero, mentre le linee 2, 3, 6 e 8 vedranno fino a gennaio la soppressione della fermata di via Mameli, sostituita da quella all’altezza del bar Posta, in corso Verdi. A presentare la riorganizzazione del servizio sono stati il presidente di Apt, Paolo Polli, e il direttore d’esercizio dell’azienda, Roberto Bassanese.