Eventi & Cultura | Le iniziative

Gusti di Frontiera, tutte le novità

Un borgo dedicato al Verde, una sempre maggior presenza social. Ma anche la collaborazione con l'Arlef, l'attività del Punto Giovani e molto altro. Ecco le novità di Gusti di Frontiera svelate oggi nel corso della conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa.

La locandina di Gusti di Frontiera
La locandina di Gusti di Frontiera ()

GORIZIA - Un borgo dedicato al Verde, una sempre maggior presenza social. Ma anche la collaborazione con l'Arlef, l'attività del Punto Giovani e molto altro. Ecco le novità di Gusti di Frontiera svelate oggi nel corso della conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa.

Le porte del Punto Giovani
Saranno i ragazzi del Punto Giovani, affiancati dai trentatré volontari selezionati attraverso un apposito bando, a presidiare le otto porte d’accesso alla manifestazione: a ogni varco, sarà allestito come negli anni passati un infopoint, dove sarà possibile ritirare gratuitamente la mini-guida di Gusti di Frontiera e altro materiale informativo che sarà distribuito dai ragazzi, catechizzati per fornire informazioni - logistiche, ma anche turistiche - ai visitatori.

Il Borgo Verde
Gusti di Frontiera si apre all’alimentazione sostenibile, con un fitto programma con oltre quaranta tra iniziative, conferenze, incontri e showcooking, curato dall’associazione Borgo Castello Tre. Una delle più grandi novità della dodicesima edizione della kermesse sarà così il Borgo Verde, ospitato dalle suggestive vie e piazze che circondano il maniero goriziano. Borgo castello torna così a pieno titolo nella mappa dei sapori: il momento clou sarà alle 19 di venerdì 25 nel prato di Borgo castello, con l'intervento di Pietro Leemann, scrittore, filosofo e chef stellato del ristorante Joia di Milano, che presenterà il suo libro «Il sale della vita». Seguirà alle 20, all’enoteca EventiTre, la cena in compagnia dello stesso chef. Gli eventi saranno ospitati anche negli spazi interni del castello, che per l’occasione sarà visitabile gratuitamente, da venerdì a domenica. In Borgo Verde sarà possibile trovare anche stand dedicati al mondo bio.

La mostra «Sguardi in città... e dintorni»
Dal web a uno degli edifici storici di Gorizia: questo il percorso di oltre 500 immagini che saranno esposte nella mostra multimediale «Sguardi in città... e dintorni». L'esposizione, promossa dall'associazione culturale «4° Stormo», in collaborazione con il comitato cittadino Mitteldream, con il gruppo Facebook «Sei di Gorizia se» in prima linea e con l'aiuto del Fotoclub di Lucinico, sarà ospitata dal Museo di Santa Chiara. Una rassegna dedicata alla «gorizianità», per ripercorrere o scoprire i momenti salienti della storia recente della città attraverso una carrellata di immagini, videoclip, gigantografie fotografiche e riproduzioni di cartoline storiche. La mostra sarà corredata dai dipinti a china di Emanuele Musulin e una cinquantina di immagini del Fotoclub di Lucinico. L'appuntamento per l'inaugurazione è sabato 19 alle 18. Tra gli altri eventi, venerdì alle 17.30, al Villaggio Latino, la presentazione della trilogia di Gustavo Martinez, ultimo maggiordomo del Castello di Duino, mentre domenica si ripeterà il tradizionale appuntamento in municipio con la mostra dei Bonsai.

I treni speciali
Quest'anno chi proviene da fuori Gorizia potrà lasciare la macchina a casa e raggiungere la festa in tutta sicurezza usando il treno. La Regione, grazie alla collaborazione con Trenitalia, metterà infatti a disposizione 42 corse speciali nelle giornate di venerdì 25, sabato 26 e domenica 27. Una soluzione ideale per i giovani, che potranno tornare a casa anche in tarda serata, e molto fruibile per le famiglie. Per l'esattezza saranno messi a disposizione dei viaggiatori diretti a Gorizia 56 mila posti, con 30 addetti di Trenitalia dislocati sul territorio per assistere e indirizzare i passeggeri. Per il servizio saranno utilizzati treni Md a sette carrozze da 544 posti, Vivalto (con una capienza di 554 unità), Ale 801 da 390 posti e Caf (300 posti). Accanto ai treni speciali, naturalmente, sarà possibile usufruire delle corse normalmente previste da Trenitalia. Inoltre, sarà confermato il servizio di bus navetta che collegheranno i parcheggi scambiatori (Casa Rossa, Sdag, PalaBigot e quartiere fieristico) al centro della festa.

La collaborazione con l'Arlef
La dodicesima edizione di Gusti di Frontiera potrà contare anche su un'inedita collaborazione con l'Arlef, l'Agjenzie regionàl pe Lenghe Furlane. «Se Gusti di frontiera è una straordinaria vetrina per le specialità enogastronomiche – spiega Lorenzo Fabbro, presidente dell’Arlef -, questo vale anche per le ricchezze ambientali, paesaggistiche e culturali. La pluralità linguistica del Friuli è un tratto culturale unico e prezioso per relazionarsi e promuovere il territorio». La sinergia si concretizzerà in varie azioni: l'Arlef domenica 27 sarà in piazza Sant'Antonio con uno stand con materiale informativo in friulano, gadget e giochi. Ai bimbi e alle famiglie sarà dedicato lo spettacolo «Lenghe di Glerie», che il Teatro delle Sete metterà in scena domenica alle 11 nel Parco del Municipio. Insieme a Informazione Friulana, l'Arlef coglierà l'occasione per promuovere la lingua friulana: si potrà partecipare al concorso fotografico «+ figo x furlan» ritraendosi con una scritta in friulano. Foto, selfie e video saranno poi caricati su Instagram con il tag @radio_onde_furlane e l'hastag #furxfur, e in parte usati per materiale promozionale.

La manifestazione sui social e… in diretta
Le notizie su Gusti di Frontiera viaggiano sui social network: seguitissima, la pagina Facebook offre informazioni, programmi delle iniziative, photogallery, video e notizie in tempo reale dalla manifestazione, con l’utilizzo di infografiche che a partire da quest’anno aiuteranno ancor più i seguaci a orientarsi nei meccanismi della kermesse. Sono attivi anche i profili Twitter (che sarà utilizzato in particolare per le informazioni flash di servizio nel corso della manifestazione) e Instagram, con iniziative che coinvolgeranno anche il gruppo degli Instagrammers di Gorizia. Inoltre, a partire da giovedì prossimo, tutta la manifestazione sarà in diretta live sul sito www.gustilive.com, grazie a diciotto telecamere (quattro dotate di sonoro) che trasmetteranno ventiquattr’ore al giorno la kermesse. E ci sarà la possibilità, all’interno dei padiglioni della manifestazione, di acquistare il merchandising ufficiale di Gusti di Frontiera, con cappellini, t-shirt, polo e grembiuli pronti a essere indossati dagli irriducibili del gusto.