15 dicembre 2017
Aggiornato 12:30
Serata in musica

Laura Furci presenta in anteprima il suo nuovo album

La musicista friulana ha scelto Jazz&Wine of Peace per condividere il suo ultimo lavoro. L'appuntamento è per mercoledì alle 21 nell'azienda vitivinicola Tenuta Villanova, a Farra d'Isonzo

Laura Furci (© )

CORMONS - Ha scelto Jazz&Wine of Peace per presentare il suo ultimo lavoro, appena registrato a Madrid con la sapiente produzione musicale di Campi Campòn, già vincitore di tre Grammy Awards come produttore di Jorge Drexler. Laura Furci, musicista di origine friulana ma d'animo cosmopolita, sarà la protagonista del concerto-anteprima in calendario mercoledì alle 21 nell'azienda vitivinicola Tenuta Villanova, che inaugura la serie di concerti nelle cantine vinicole targati Jazz&Wine of Peace. 

Laura Furci è molte cose. E' una pianista educata nella musica classica, una vocalist e compositrice con una visione musicale che va molto oltre l'orizzonte artistico che normalmente contempliamo. Giovane, bella, creativa e tecnicamente realizzata, Laura è una donna rinascimentale. Abituale degli scenari newyorchesi, berlinesi, spagnoli e italiani, quest'artista ha partecipato a una moltitudine di prestigiosi festival musicali europei, come 'Musica sotto la torre' a Pisa, il 'Festival musicale al Castello di Santa Catalina' a Cadiz, la rassegna 'Musica in Villa' in Friuli, il 'Festival musica d'autore' di Grado, in cui ha condiviso il palcoscenico con il leggendario vocalist nordamericano Al Jarreaue numerosissimi altri.

Il primo EP di Laura Furci 'Out of my comfort zone', è stato registrato nel 2009 a New York, con musicisti del calibro di David Binney, John Escreet, Zack Lober e Greg Ritchie. Del 2010 è il single 'Effect with no cause' a duo con il contrabassista Ugonna Okegwo, presente anche nel videoclip ambientato a New York.
In piena maturità musicale, nel 2013, Laura Furci ha presentato il suo ultimo lavoro discografico, il contundente 'Think con la tua cabeza', anch'esso registrato e prodotto a New York, questa volta con Michael League (basso elettrico, chitarra, co-produttore musicale), Colin Stranahan (batteria) e Ugonna Okegwo (contrabbasso) tra gli altri. Un disco che, così come nel titolo mescola parole in inglese, italiano e spagnolo, nei temi che lo compongono combina ritmi e sonorità molto diverse tra loro che, nonostante questo, gli conferiscono una spettacolare coerenza e solidità musicale.
L'album è un provocante compendio di musiche e suoni presentati con grande freschezza. Furci attraversa un ampio repertorio e gioca a oscillare tra un vocalizzare in stile jazz tradizionale verso qualcosa di più originale ed esteticamente bello. 'La sua è una musica intelligente, suonata in maniera intelligente', scrive la rivista americana 'All about jazz'. In questi ultimi 5 anni Furci ha fatto molta strada e sarà puro divertimento scoprire fino a dove è giunta con questa sua ultima fatica, che alla Tenuta Villanova sarà presentata in anteprima assoluta. 

Con il concerto di Laura Furci si inaugureranno dunque i concerti nelle cantine vinicole di Jazz&Wine of Peace. Dopo di lei, giovedì 22 ottobre, sarà la volta del noto trombettista sardo Paolo Fresu, che si esibirà con il suo Devil Quartet alla 21, presso la Cantina Jermann di Ruttars (Dolegna del Collio) e darà il via a quattro intensissime giornate di musica e degustazioni enogastronomiche, come da tradizione di Jazz&Wine of Peace.