15 dicembre 2017
Aggiornato 12:30
L'evento

Via dei Sapori ha portato 40 vignaioli e 700 persone a Dolegna

Si è chiusa sabato 24 ottobre un’intensa settimana di eventi che hanno visto come grande protagonista Jermann, al centro di tre importanti appuntamenti che hanno avuto il loro culmine proprio sabato pomeriggio

Grande successo per l'evento da Hermann (© )

DOLEGNA DEL COLLIO - Si è chiusa sabato 24 ottobre un’intensa settimana di eventi che hanno visto come grande protagonista Jermann, al centro di tre importanti appuntamenti che hanno avuto il loro culmine proprio sabato pomeriggio. La splendida cantina di Ruttars, piccola e suggestiva frazione di Dolegna del Collio, si è di nuovo aperta dopo il concerto di Paolo Fresu giovedì sera e il convegno ‘Il coraggio di guardare al futuro della vitivinicoltura’ di venerdì, per ospitare sabato il collaudato format di Fvg Via dei Sapori con 40 vignaioli e 700 persone.
«Questo è sicuramente un evento straordinario –ha commentato il direttore dell’azienda Edi Clementin- in cui Jermann ha fatto suo il format di Fvg Via dei Sapori, dando la possibilità a numerose aziende del territorio, e non, di farsi conoscere».

Da Jermann, infatti, per la prima volta da quando si è ideato questo eccezionale evento che ha lo scopo di valorizzare la vitivinicoltura locale, il numero degli ospiti è raddoppiato: dai 20 delle scorse edizioni si è passato a 40, aggiungendo vignaioli provenienti, oltre che da altre regioni italiane, anche dall’estero con cantine dall’Austria, Slovenia e Croazia.
La formula è rimasta invariata, con 20 grandi piatti abbinati ai vini dei vignaioli che hanno aderito all’eccezionale evento solo che, per la prima volta, ogni prelibatezza culinaria è stata accompagnata da due differenti vini, a testimonianza del grande successo sia dell’iniziativa sia del movimento enogastronomico del territorio.

«Il tema portante di questa iniziativa –continua Clementin- è riuscire a mettere insieme territori diversi, radunati per la prima volta in questa meravigliosa struttura che grazie alla ricca settimana di iniziative appena trascorsa, da il via ad un nuovo corso della sua storia».

La novità del numero dei vignaioli presenti, infatti, si aggiunge al fatto che questa è la prima volta che il prestigioso lunch show di Fvg Via dei sapori si svolge all’interno di una cantina che apre le sue porte al pubblico, facendosi conoscere ai suoi ospiti anche nei suoi spazi interni.
«La nostra realtà ha sempre avuto un respiro mitteleuropeo e per noi – ha aggiunto Michele Jermann, figlio del presidente dell’azienda Silvio Jermann - oggi è come dar vita ad un sogno e il fatto che un consorzio di valore come Fvg Via dei Sapori abbia scelto noi, oltre che farci piacere ci da molto lustro».
Segno di svolta importante, che denota la serietà e l’alta qualità del lavoro di Jermann, sempre più grande protagonista nel mondo vitivinicolo regionale.