17 ottobre 2017
Aggiornato 07:30
La nomina

Il goriziano Marangoni nuovo prefetto di Milano

Indicazione di Alfano, l'attuale vice-capo della Polizia al vertice della Prefettura lombarda: sostituirà Francesco Paolo Tronca, diventato commissario a Roma

Il nuovo prefetto di Milano arriva da Gorizia: è Alessandro Marangoni (© )

GORIZIA - Il goriziano Alessandro Marangoni sarà il nuovo prefetto di Milano. Oggi il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, ha firmato la lettera con la quale propone l’ex questore di Gorizia a capo del Palazzo di Governo lombardo. L'attuale vice capo della Polizia sostituirà Francesco Paolo Tronca che è diventato commissario a Roma. Sarà il Consiglio dei ministri ha decidere la nomina. Per Marangoni si tratta di un ritorno a Milano, dove era già stato questore dal 2010 al 2012.

Nato a Gorizia il 18 dicembre 1951, è entrato nella Polizia di Stato nel 1972 dopo aver frequentato l'accademia. Ha prestato inizialmente servizio presso la Scuola di polizia giudiziaria di Brescia, e in seguito ha ricoperto diversi incarichi presso le questure di Verona, Torino e Napoli. Dal 1992 al 1996 ha lavorato presso la Direzione investigativa antimafia e nel 2002 è stato nominato questore, poi ha diretto le questure di Gorizia, Padova, Palermo e Milano. E' stato poi Direttore centrale per le risorse umane. Nel novembre 2012 è stato nominato dal consiglio dei ministri, su proposta dell'allora ministro dell'Interno Annamaria Cancellieri, vice capo vicario della Polizia. Da ricordare che nel 2010 l’amministrazione comunale del capoluogo

isontino ha voluto onorare Marangoni attribuendogli il premio «Santi Ilario e Taziano - Città di Gorizia» con la seguente motivazione: perché grazie al suo infaticabile impegno nella lotta alla criminalità, Gorizia, che l’ha visto nascere, riscopre l’importanza dei valori della legalità».