19 ottobre 2017
Aggiornato 16:00
Dicembre goriziano

Al via la Fiera di Sant'Andrea

Da oggi il tradizionale mercato nelle vie del centro, alle 18.30 l'accensione del grande albero di natale in piazza Vittoria

Anche i Giardini pubblici saranno invasi dalle giostre (© )

GORIZIA - Parte oggi la Fiera di Sant'Andrea, con oltre trecento tra bancarelle e giostre che animeranno il centro cittadino rispettivamente fino a martedì e domenica prossima. E poi oltre 50 mila lampadine  inonderanno di luce di Gorizia in contemporanea all'accensione del grande albero di Natale  che arriva da un giardino di Lucinico e donato dalle famiglie Galbato, Taglianut, Vidoz e Mavilia. L'appuntamento è per questa sera in piazza Vittoria, alle 18.30, quando il sindaco premerà lo "start" che, alla presenza di cittadini e autorità, fra cui l'ambasciatore d'Italia a Lubiana, Rossella Franchini Sherifs,  illuminerà la città, inaugurando ufficialmente il Dicembre Goriziano. Fra le novità di quest'anno la presenza della Fanfara della Brigata di Cavalleria "Pozzuolo del Friuli" che entrerà, a sorpresa, dalla Galleria Bombi e intratterrà i presenti suonando arie natalizie.   Non solo, i militari distribuiranno caramelle a tutti a tutti i bambini presenti. Alla fine, un brindisi e il tradizionale panettone insieme ai cittadini. In attesa dell'accensione delle luci, nel pomeriggio ci sarà animazione, sempre in piazza Vittoria, con il  gruppo NIA  del maestro Giorgio Rivari che si esibirà dalle 16,30 alle 17,30.sviluppando una performance di danza attraverso il nia tecnique. 

Da non perdere, alle 12.30, lo show cooking di chef Michela, in piazza Municipio, che presenterà i piatti legati alla tradizionale merenda goriziana che hanno spopolato all'Expo di Milano. Il tutto, naturalmente, nelle magiche atmosfere della Fiera di Sant'Andrea con le sue 250 bancarelle e le tante giostre che invadono tutto il centro cittadino fra mille profumi e sapori di antica memoria.  Alle 17.30 il sindaco, Ettore Romoli, riceverà in municipio l'ambasciatore d'Italia a Lubiana, Rossella Franchini Sherifs, in occasione della fine del suo incarico, cui consegnerà il sigillo d'argento della città.