18 agosto 2017
Aggiornato 05:00
L'evento

Torna in via Rastello la "Silent disco"

La storica via del commercio si animerà giovedì grazie ai giovani che hanno organizzato l'evento: cuffie in testa e tre canali da scegliere, la discoteca silenziosa richiama migliaia di ragazzi

I giovani di Silent Night nella passata edizione (© )

GORIZIA - La terza edizione della Silent Way è alle porte. Verrà infatti inaugurata nella serata di giovedì 17 dicembre presso alcuni dei locali più rinomati di via Rastello, a Gorizia. In particolare,  per l’occasione, sono quattro le location che si sono prestate per ospitare questa  vincente formula di serata. Enoteca Leopoldo Larise con la corte interna di Casa Mishou, Dejavù, la Bottega del Maiale e The Secret. 
L’evento inizierà alle 19 con i saluti istituzionali di chi ha contribuito e finanziato la realizzazione della serata, nella fattispecie il Comune di Gorizia, insieme all’assessorato alle Politiche Giovanili, attraverso il braccio operativo del Punto Giovani, che ha organizzato la serata insieme all’associazione Assid.

In maniera trasversale ha contribuito anche il «Tavolo Giovani», l’equipe organizzativa che consta di una ventina di ragazzi, tra studenti universitari e di giovani goriziani, a cui è stata affidata la realizzazione  del «4 Before Christmas». Nello specifico hanno preso parte al «Tavolo Giovani» i volontari di Assid, gli studenti del Dams Cinema e di Relazioni pubbliche, le associazioni AUT71, Europe 2Day, Club Atlantico Giovanile – Yata Gorizia, Sconfinare, collaboratori di Foglio Goriziano, Culto Underground e un gruppo di giovani che hanno partecipato come volontari alla scorsa edizione di Gusti di Frontiera.   

 La serata è suddivisa in due momenti. Dalle 20 prenderanno il via, nei locali predisposti, le esibizioni live di altrettante band musicali emergenti del territorio: «Nomotion», «The Hunting Dogs» e «So Long Saigon». A seguire, da mezzanotte, ciascun locale si trasformerà, per ospitare quella che ormai è comunemente conosciuta come Silent Disco. Ogni location sarà caratterizzata da un allestimento artistico e stilistico ad hoc, i cui colori richiameranno il canale musicale a cui fanno riferimento. Tre saranno le frequenze di cui potranno godere i partecipanti, con un dj-set variegato: il canale commercial di colore blu presso i locali di Leopoldo Larise con Insania Mentis, il canale rock di colore rosso presso The Secret con Fake e infine il canale ’60-’90 con Andrea Fracasso presso Dejavù, caratterizzato dalle sfumature verdi.  Le cuffie a trasmissione wifi sono circa mille, e verranno distribuite a partire dalle 23.30 in due punti strategici: in Dejavù e nell’Enoteca Leopoldo Larise da alcuni dei ragazzi di Assid e del «Tavolo Giovani». Durante l’intera serata, ci saranno maghi e illusionisti dell’associazione goriziana «Assi Magici», che intratterranno e divertiranno il pubblico presente con giochi di magia e suggestive performance. 

Inoltre, all’inizio della serata, dopo i saluti, verrà premiata la fotografia che ha ricevuto più «mi piace» su Instagram, e che ha quindi partecipato al «#XmasGorz Contest», pensato non solo per contribuire alla rivalorizzazione di via Rastello, ma più in generale,   per vitalizzare il tessuto cittadino in sé. Il premio sarà un gustoso e caratteristico piatto per due persone offerto dalla Bottega del Maiale . 
L’intenzione e lo scopo ultimo di questa iniziativa è quello di rianimare quanto più possibile questa via, così caratteristica del bagaglio culturale e folkloristico della città, per valorizzarla e darne maggiore visibilità, il tutto pensato e compiuto da giovani ragazzi, che, attraverso il supporto del Comune di Gorizia e dell’assessorato alle Politiche Giovanili, hanno potuto mettersi in gioco e realizzare qualcosa di inedito e originale in Regione.