19 ottobre 2017
Aggiornato 07:30
Università

Sabatole proiezioni dei cortometraggi "made in Dams"

L’appuntamento per le proiezioni è alle 14 nella sala 2 del Kinemax di Gorizia: le produzioni audiovisive sono state affidate interamente agli studenti, sotto la supervisione del coordinatore del corso e delle altre figure professionali coinvolte.

Gli studenti del Dams all'opera (© )

GORIZIA - Appuntamento al cinema, protagonisti gli studenti del corso di laurea Dams – disscipline delle arti, musica e spettacolo, interateneo fra le Università di Udine e Trieste: sabato al Kinemax di Gorizia saranno proiettati i cortometraggi realizzati dagli studenti nell’ambito del corso, organizzato dall’ateneo friulano, di «Produzione cinetelevisiva», tenuto nella sede goriziana del Dams dal filmaker e documentarista italo-irlandese Thomas Sheridan, con la collaborazione della filmaker e studiosa Ludovica Fales. L’appuntamento per le proiezioni è alle 14 nella sala 2 del Kinemax di Gorizia (Piazza Vittoria 41).

Un vero e proprio atelier comune
Il corso durante il quale gli studenti hanno realizzato i cortometraggi «è stato – dice Sara Martin, docente che ha seguito i giovani nel percorso -  in un vero e proprio atelier comune di progettazione: le persone coinvolte, studenti, docenti, professionisti, si sono confrontate attraverso un dibattito pratico che si è svolto tra i Laboratori Dams Crea, gli spazi della Mediateca Provinciale «Ugo Casiraghi» di Gorizia e le aule universitarie. Le produzioni audiovisive sono state affidate interamente agli studenti, sotto la supervisione del coordinatore del corso e delle altre figure professionali coinvolte.

Dieci videoinstallazioni
Parallelamente al progetto di realizzazione dei film da parte degli studenti Dams, è nato anche un secondo progetto con gli studenti, a cura dello scenografo Anton Spazzapan e del regista Davide Del Degan, che prevede una decina di videoinstallazioni dove il montaggio e la scenografia diventano un momento di riflessione e di espressione artistica. Le videoinstallazioni saranno presentate a Gorizia durante le prossime settimane. Il corso di «Produzione cinetelevisiva», certificato come progetto di didattica innovativa dal Tavolo Innovazione didattica dell’Università di Udine (Tid), si è svolto in forma intensiva a partire da dicembre e ha visto la partecipazione di diversi professionisti dell’audiovisivo che, fin dai primi giorni di ottobre, nell’ambito dell’ampio progetto «Professione cinema» organizzato dal Dams di Gorizia assieme all’Associazione Palazzo del Cinema di Gorizia, hanno tenuto seminari di diversa intensità per preparare gli studenti alla fase finale: la realizzazione di un progetto audiovisivo completo, dalla pre-produzione alla post-produzione.

Coinvolti filmaker, sound editor, montatori
«Professione Cinema», oltre ad aver coinvolto altri docenti e corsi del corso di laurea Dams (Sceneggiatura, Storia e tecnica della televisione e dei nuovi media, Montaggio cinetelevisivo), ha visto la presenza attiva di figure professionali fondamentali per lo sviluppo di un progetto audiovisivo completo come per esempio, il sound editor Francesco Morosini, l’operatore e direttore della fotografia Giordano Bianchi, il filmaker Davide del Degan, la montatrice Martina Marafatti, la documentarista e filmaker Ludovica Fales, lo scenografo Anton Spazzapan. Diverse le partnership strette dal Dams per il coinvolgimento di tutti i protagonisti che hanno lavorato con gli studenti per la realizzazione di questo progetto: l’Associazione Ente Palazzo del Cinema-Mediateca provinciale di Gorizia Ugo Casiraghi, il Fondo regionale FVG, la Friuli Venezia Giulia Film Commission.