18 agosto 2017
Aggiornato 05:00
Il sistema di allerta

Alert-System, raggiunte il 79% delle famiglie

Alla vigilia di Natale i residenti hanno ricevuto la chiamata pre-registrata del sindaco Romoli: il sistema consente di contattare centinaia di persone contemporaneamente in caso di calamitą, allerta meteo, sospensione di servizi, interruzioni strade o chiusure scuole

La presentazione dell'Alert-System (© )

GORIZIA - Ha raggiunto il 79,58 per cento delle famiglie con telefono fisso che risiedono a Gorizia la chiamata con la voce pre-registrata del sindaco Ettore Romoli che annunciava, nei giorni scorsi, il varo di Alert-System, sistema informatizzato già usato in 1.300 Comuni in Italia che consente di contattare centinaia di persone contemporaneamente in caso di calamità, allerta meteo, sospensione di servizi, interruzioni strade o chiusure scuole. A evidenziare i dati è l’assessore comunale alla Protezione civile, Francesco Del Sordi: «E’ importante rilevare che, ipotizzando una media di tre persone per nucleo familiare, sono stati raggiunti dalla chiamata di presentazione del servizio 14.739 cittadini goriziani».

Secondo l’esponente della giunta comunale, «molto positivo il dato di registrazione dei cittadini via web, con quasi un centinaio di persone che hanno compilato il form su www.comune.gorizia.it, mentre sono state 130 le app Alert-System scaricate dagli store in questi giorni, nonostante la concomitanza con le festività». Anche sui social network l’adozione del sistema è stata salutata con favore, anche se non sono mancate le segnalazioni di malfunzionamenti dell’applicazione per smartphone, che andrebbe in stallo sia nella versione iOs che in quella Android. Malfunzionamenti che la ditta che fornisce al Comune il sistema provvederà a riparare già nei prossimi giorni. Per attivare il servizio è sufficiente cercare nello store di iTunes o in Google Play Alert System Plus, oppure registrarsi attraverso il «form» sul sito istituzionale del Comune (per ricevere gli sms, utili soprattutto ai cellulari non di ultima generazione) o ancora recandosi all’ufficio relazioni con il pubblico del municipio. Il sistema è già usato in regione da Pordenone ed è stato adottato anche, tra le grandi città, da Messina, Genova e Firenze, dove si è rivelato un alleato prezioso per gestire la recente visita di Papa Francesco. (chr.s.)