15 dicembre 2017
Aggiornato 12:30
Inquinamento

Ancora Pm10, da mercoledì restrizioni al traffico

Il sindaco Romoli ha firmato l'ordinanza: se non calano i livelli di polveri sottili, da dopodomani scatterà il blocco della circolazione dei veicoli più datati

Ancora inquinamento in città: pronte le prime misure di blocco del traffico (© )

GORIZIA - Si profila il blocco della circolazione per alcune tipologie di veicoli nella giornata di mercoledì. Ciò avverrà se, anche domani i dati relativi al livello delle polveri sottili e di altre sostanze inquinanti dell'aria, registrati il giorno precedente, avranno superato i limiti previsti dalla normativa. E' uno dei provvedimenti contenuti nella nuova ordinanza comunale sottoscritta oggi dal sindaco Romoli per cercare di ridurre l'inquinamento «vista la persistenza delle condizioni favorevoli al ristagno atmosferico, con il superamento dei limiti di legge nella concentrazione giornaliera. Pur essendosi abbassata la quantità di pm10 nella giornata di domenica, infatti, questa  rimane ancora superiore ai limiti e per questo è stata ravvisata la necessità di un ulteriore intervento.

Il nuovo provvedimento, più severo rispetto alla prima ordinanza che scade domani, prevede: il divieto di innalzamento della temperatura oltre i 18 °C, con 2 °C di tolleranza, negli edifici adibiti a residenza, uffici, attività commerciali, attività ricreative, di culto, sportive e assimilabili; il divieto di innalzamento della temperatura oltre i 16 °C, con 2 °C di tolleranza, per gli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e assimilabilli; il divieto di accendere qualsiasi fuoco all’aperto di stoppie, ramaglie o altro e il blocco della circolazione dei veicoli benzina pre Euro 1, dei veicoli diesel pre Euro 2 e dei motoveicoli pre Euro 1. Sono esclusi dal divieto i veicoli che utilizzano come carburante metano, GPL o biodiesel, quest’ultimo in percentuale superiore al 50%; i veicoli elettrici o alimentati a idrogeno; gli autoveicoli alimentati a benzina dotati di catalizzatori ed omologati Euro 2 o superiore e gli autoveicoli alimentati a gasolio dotati di catalizzatori omologati Euro 3  o superiore con almeno 3 persone a bordo; i motoveicoli omologati Euro 2  o superiore; i veicoli adibiti al trasporto pubblico (bus, taxi, autonoleggio con conducente); i veicoli destinati al trasporto merci, sia esclusivo che promiscuo, per l’esercizio della propria attività con le limitazioni di zona e di orario indicate di seguito; i mezzi di soccorso e forze dell’ordine; i mezzi di trasporto invalidi e gli autoveicoli con targa estera. Inoltre, nell'ordinanza si raccomanda di non usare nel riscaldamento domestico la legna (in ciocchi, carbone, pellet e simili), sostituendola con altre forme di combustibile o riscaldamento meno inquinanti.  Mercoledì, giorno del primo blocco, sulla base dei valori registrati si decideranno i provvedimenti successivi.