15 dicembre 2017
Aggiornato 12:30
L'incontro

Il nuovo ambasciatore italiano a Lubiana in visita a Gorizia

Paolo Trachilo ha incontrato il sindaco Romoli assieme al console d'Italia a Capodistria, Iva Palmieri

Romoli, Trachilo, Arcon e Palmieri sulla piazza della Transalpina (© )

GORIZIA - «E’ stato un incontro piacevolissimo, con una persona di grande cultura che ha dimostrato un'attenzione particolare verso la storia della città e, più in generale, del nostro territorio. Sono certo che, come già l'ambasciatore precedente, Rossella Franchini Sherifis, sarà un amico di Gorizia». Così, il sindaco, Ettore Romoli, ha voluto commentare la mattinata trascorsa insieme al nuovo ambasciatore italiano a Lubiana, Paolo Trachilo, che con il console d' Italia a Capodistria, Iva Palmieri, ha visitato oggi il capoluogo isontino.

«Abbiamo visitato il castello, naturalmente con l'aiuto della direttrice, Emanuela Uccello - spiega il sindaco -, mentre alla mostra sugli Asburgo, nel Polo museale di Santa Chiara, a tracciare il percorso storico sono stati i curatori Marino De Grassi e Marina Bressan». Dopo un pranzo a base di prelibatezze alla Rosa di Gorizia, l'ambasciatore Trachilo e la console Palmieri sono stati accompagnati dal sindaco nella piazza Transalpina, dove li attendeva il sindaco di Nova Gorica, Matej Arcon. Insieme, hanno fatto visita al piccolo museo sulla Guerra fredda che si trova all'interno della stazione, mentre nel pomeriggio i due diplomatici hanno visitato la cittadina slovena.