15 dicembre 2017
Aggiornato 13:00
Teatro

Verdi Young fa il pieno: tutto esaurito e replica per «Welcome to America»

Il cartellone dedicato ai giovani registra l'ennesimo sold out: lo spettacolo dedicato alle scuole in scena anche il 24 febbraio. Rinviato all'11 maggio «Non ti pago»

Welcome to America in scena a Gorizia il 23 e 24 febbraio (© )

GORIZIA - Continuano a inanellare «sold out» gli spettacoli del cartellone Verdi Young, pensati dal Teatro comunale di Gorizia per famiglie e bambini. Dopo «Peter Pan» e «La casa di Babbo Natale», sono andati a ruba infatti anche i biglietti per il terzo appuntamento in programma, dedicato questa volta alle scuole: «Welcome to America», in programma martedì 23 febbraio alle 10 ha «bruciato» in poche ore tutti i tagliandi a disposizione. Così, proprio per soddisfare tutte le richieste, lo staff del Teatro Verdi ha deciso di aggiungere una seconda data: lo spettacolo, dedicato alla storia, costumi e immagini degli Stati Uniti d’America, sarà quindi replicato nella mattinata di mercoledì 24 febbraio. Una ulteriore conferma di come la proposta abbia raccolto i favori delle scuole medie e superiori cittadine, che hanno aderito in massa.

Un viaggio nella storia dell'America
Lo show, in lingua inglese, include molti dei temi studiati a scuola, illustrando tanti dei più importanti eventi, luoghi e personalità che hanno fatto dell’America quello che è oggi, proponendo anche una carrellata delle differenze tra l’inglese parlato dagli americani e quello dei britannici.  Grazie all’uso di elementi multimediali, filmati, luci e musica, lo show coinvolge gli spettatori con un ritmo veloce e stimolante, grazie anche alla verve di Carlo Orlandi e Graham Spicer, anche regista e autore dello show. Il cartellone di Verdi Young si concluderà venerdì 15 aprile, con un’altra matinée ancora in lingua inglese: sul palco di via Garibaldi arriverà «The wizard of Oz».

Rinviato all'11 maggio «Non ti pago»
Intanto slitta di un mese «Non ti pago», spettacolo che concluderà il cartellone di prosa della stagione artistica 2015/2016: la scomparsa di Luca De Filippo - che della commedia era regista e protagonista, nel ruolo di Ferdinando Quagliuolo - e gli impegni cinematografici precedentemente presi da Gianfelice Imparato, che lo sostituisce sul palco, hanno spinto compagnia e Teatro Verdi ad accordarsi per lo slittamento della recita goriziana, che andrà in scena mercoledì 11 maggio.