17 ottobre 2017
Aggiornato 13:00
San Canzian - Pieris

Nuovo centro commerciale: il progetto va avanti

Il Sindaco di San Canzian Silvia Caruso 'contro' gli oppositori

Il dibattito sull'area di 86.000 metri a Pieris (© Shutterstock | banksy_boy)

SAN CANZIAN - Procede il progetto di realizzazione di un nuovo complesso commerciale nell'area di 86.000 metri a Pieris, in cui attualmente si trova l'agraria Mondo fiorito. Il Comune di San Canzian, rappresentato dal sindaco Silvia Caruso ha depositato gli elaborati del progetto (variante n.14 al Piano Regolatore Generale Comunale), incluso il rapporto ambientale della Vas (Valutazione ambientale strategica) presentato a enti e cittadini lo scorso mercoledì 4 maggio.

La proposta, già oggetto di una consultazione nel 2011, è tuttavia contestata su più fronti. Sono intervenuti il Movimento 5 Stelle, i cui portavoce Dal Zovo e Deiuri hanno presentato la loro opposizione - questa la loro posizione - ma anche il gruppo di minoranza di Centrosinistra per San Canzian futura con Stefano Minin capogruppo e Legambiente, per cui nel dibattito di questi giorni ha partecipato Michele Tonzar del Circolo 'Ignazio Zannuto'. 

Silvia Caruso, sindaco di San Canzian, ha ribadito la volontà di andare avanti e, quanto alla contro- proposta di un referendum popolare, ha aggiunto «l’amministrazione comunale in carica, che nel suo programma non ha mai nascosto, anzi, di avere questo progetto, ha ricevuto un mandato pieno venendo eletta nel 2012. Non so immaginare una forma più coinvolgente di partecipazione e quindi nel rispetto delle regole della democrazia noi andiamo avanti. Che poi ci sia una fetta della comunità che non condivide il progetto lo comprendo, ma in ogni caso qui si tratta di definire un’opportunità di sviluppo e poi il privato interverrà se e quando avrà modo di farlo», come dichiarato al quotidiano Il Piccolo.