17 ottobre 2017
Aggiornato 13:00
Il programma di domani, venerdì 27 maggio

Ballerini sospesi al mercato centrale e installazioni in piazza

Proseguono gli appuntamenti con In\Visible Cities a Gorizia. La Compagnia Il Posto, con accompagnamento musicale, si esibirà nella Danza Verticale sopra le teste dei goriziani alle prese con frutta e verdura

In\Visible Cities: Vertical Market in programma venerdì 27 maggio, dalle 11 (© Festival InVisible Cities | Associazione 47|04)

GORIZIA - Andare a fare la spesa può trasformarsi in un’esperienza esaltante se attorno ai banchi della verdura ad un tratto si espande la musica e sospesi al di sopra delle nostre teste cominciano a volteggiare dei ballerini. È quello che accadrà domani, venerdì 27 maggio, dalle 11 alle 13.30 al mercato ortofrutticolo di Gorizia. Con «Vertical Market» lo spazio del mercato cittadino si trasformerà in uno spettacolo di danza verticale grazie all'intervento della Compagnia Il Posto, accompagnata dalla Marco Castelli Small Ensemble.

L’azione dei danzatori si svilupperà nella parte superiore dell’architettura, mentre la musica risuonerà in tutto l’edificio. I clienti del mercato diventeranno spettatori e potranno godere dalla danza che trasformerà un luogo abituale in qualcosa di nuovo. Questo è l'intento di tutte le iniziative del programma In\Visible Cities, festival multimediale che in questi giorni sta dando prospettive nuove ed artistiche al centro di Gorizia.  

Aperitivi con gli artisti
Sempre domani, alle 18 lo Studio Faganel (via XXIV Maggio) di Sara Occhipinti e Marco Faganel aprirà le porte a Visible\Unfinished Work, quotidiano appuntamento con gli artisti in residenza a Gorizia tra chiacchiere e vino. Alle 19 e fino alle 20.30, con partenza dall’ex Ferramenta Krainer sarà possibile visitare le installazioni di In\Visible Cities in un aperitivo a tappe con gli artisti coinvolti, mentre alle 21.00 sempre in via Rastello andrà in scena lo spettacolo prodotto da Quarantasettezeroquattro dal titolo '40 d.T. // Terremoto, istruzioni per l’uso // I studio' con Natalie Norma Fella e Sara Rainis. Le due performer preparano un ipotetico manuale «for dummies» (per negati) per affrontare una eventuale catastrofe futura e per scoprire se l’immaginario della tragedia possa agire positivamente sulla generazione nata dopo il ‘76. 

Programmi anche per la seconda parte della serata
Dalle 22.15 le finestre di Palazzo Paternolli - anche noto come casa Bombi - si illumineranno e, sempre in piazza Vittoria, prenderà corpo la performance/video- installazione di AUT71, protagoniste le facciate degli edifici che si affacciano sulla piazza e che daranno vita a inediti scenari per la cittadinanza. Il finale di serata è affidato a 'ShoTrack day' PelinGovac Festival con le proiezioni dei videoclip degli allievi del DAMS e i concerti di Aganis, Nomotion e Jan Tratnik. Per il programma completo: www.invisiblecities.eu.