25 settembre 2017
Aggiornato 15:00
Tavolo per la riconversione

Monfalcone, progetto "green" per centrale termoelettrica

Nuovo scenario sostenibile per la Energie Future, partecipata al 100% da A2A. Si va verso la decarbonizzazione insieme alle istituzioni pubbliche. Garantita l'occupazione

Ambiente Fvg: Assessore Vito “svolta verde per la centrale di Monfalcone” (© A2A Centrale termoelettrica Monfalcone)

MONFALCONE – Si è svolto a Gorizia l’incontro sul futuro della centrale termoelettrica di Monfalcone. I rappresentanti della società  A2A hanno illustrato il progetto di riassesto del gruppo: la centrale è entrata a far parte della Energie Future, partecipata al 100 per cento da A2A. Al Tavolo, lavoro chiamato ad affrontare il superamento del carbone per la centrale termoelettrica, hanno preso parte l’assessore regionale Sara Vito, il presidente della Provincia di Gorizia, Enrico Gherghetta, il sindaco di Monfalcone, Silvia Altran e per l'A2A il direttore del reparto Ingegneria, Giuseppe Monteforte, e il responsabile per i Rapporti istituzionali locali, Roberto Corona. Il gruppo di sarà integrato con l’intervento delle organizzazioni sindacali, quando saranno affrontati i temi occupazionali. «È iniziato un processo che prevede la graduale decarbonizzazione della centrale di Monfalcone, in linea con le previsioni del Piano energetico regionale e con la politica di sostenibilità del gruppo», hanno dichiarato i responsabili di A2A. Il processo di riconversione industriale prevede la creazione di un polo energetico integrato, basato su energie rinnovabili, con l'impiego di tecnologie all'avanguardia. Tale processo, è stato dichiarato alla riunione, non inciderà sulla forza lavoro, in quanto i progetti dovranno essere orientati e cadenzati anche a garanzia degli attuali livelli occupazionali. In questo processo le istituzioni pubbliche fungeranno da interlocutore principale per la definizione di tempi e contenuti. «L'incontro di oggi segna una svolta fondamentale nella vicenda sul futuro della centrale termoelettrica di Monfalcone, verso scenari green e sostenibili. Dobbiamo questo primo importantissimo risultato alla fermezza nella posizione di Regione, Provincia e Comune e all'approvazione del Piano energetico regionale», così ha commentato l’assessore Vito.