18 ottobre 2017
Aggiornato 02:00
800 mila euro

Grado: Santoro, 800 mila euro per la sistemazione del canale Mandracchio

Lo ha stabilito la giunta regionale approvando la delibera proposta dell'assessore al Territorio, Mariagrazia Santoro

Un'immagine di Grado dall'alto (© Turismo Fvg)

GRADO - La Regione affiderà, in delegazione amministrativa, al Comune di Grado l'intervento di risanamento conservativo del canale Mandracchio per una spesa complessiva pari a 800 mila euro. Lo ha stabilito la giunta regionale approvando la delibera proposta dell'assessore al Territorio, Mariagrazia Santoro.
«Il Comune di Grado - spiega Santoro - si è reso disponibile a progettare e realizzare i lavori necessari per il ripristino e il risanamento conservativo delle strutture portuali danneggiate. Le opere verranno quindi compiute in delegazione amministrativa intersoggettiva, grazie ad un intervento finanziario della Regione che andrà a coprire le spese stimate dei lavori».

Il porto vecchio di Grado, con la sua tipica forma ad Y, rappresenta una delle parti importanti e caratteristiche della città. In questa zona sono state riscontrate alcune criticità nelle strutture di banchinamento, in particolare nel tratto terminale della Riva Dandolo e nell'intersezione tra le rive Dandolo e San Marco. Questi due ambiti si presentano in uno stato di notevole degrado, con cedimenti strutturali che ne pregiudicano la fruizione e l'utilizzo in sicurezza.

A tal proposito, per limitarne l'uso, la Capitaneria di Porto ha emesso delle ordinanze di interdizione all'ormeggio. Ora c'è quindi la necessità e l'urgenza di intervenire per il risanamento conservativo delle strutture, garantendo così, a lavori ultimati, la funzionalità e la fruibilità in sicurezza del Porto-canale.