18 settembre 2018
Aggiornato 19:00

Influenza aviaria: Del Zovo (M5S) esorta la Regione a intervenire

Un volatile contagiato da uno dei ceppi nella laguna di Grado. La consigliera pentastellata accusa la Giunta Serracchiani di immobilismo, nonostante altre regioni si stiano già attivando per arginare il fenomeno
Influenza aviaria: Del Zovo (M5S) esorta la Regione a intervenire
Influenza aviaria: Del Zovo (M5S) esorta la Regione a intervenire (Adobe Stock - PHOTOERICK)

GORIZIA - Dopo la scoperta di uno dei ceppi virali dell'influenza aviaria in un volatile nella laguna di Grado, Ilaria Dal Zovo, portavoce del M5S in consiglio regionale, si rivolge alla Giunta regionale sollecitando le dovute misure di sicurezza. Come ricordato nel comunicato diffuso dai pentastellati, la Regione Veneto si è immediatamente attivata per mettere in atto le contromisure previste dalle norme nazionali ed europee e ha quindi regolamentato alcune attività a rischio legate alla caccia. Oltre a questo, il 30 dicembre il Ministero ha emanato misure straordinarie come la sospensione della deroga al divieto di uso di richiami vivi per volatili facenti parte degli ordini degli anseriformi e dei caradriformi.

La mancata iniziativa della Regione
«E la Regione Friuli Venezia Giulia cosa fa? – esorta Dal Zovo - Il caso è successo nella nostra laguna, ma fino ad oggi non abbiamo letto provvedimenti presi in merito per arginare la propagazione del virus. Riteniamo questa mancanza molto strana, perché ci saremmo aspettati che i primi provvedimenti sarebbero partiti proprio dal Friuli Venezia Giulia. Invece, come sempre, dobbiamo attendere che altre regioni si muovano prima e poi noi ‘copiamo’ ".
La consigliera richiede quindi un intervento tempestivo per prevenire un contagio diffuso, soprattutto rivolto ai cacciatori, che «devono essere informati e hanno il dovere di intervenire per evitare il dilagare di un problema che potrebbe causare danni: ognuno faccia la sua parte per il bene di tutti".