Cronaca | Misure sanitarie

Influenza aviaria sotto controllo: la Regione replica a Dal Zovo

In risposta alla consigliera regionale di M5S, le autorità sanitarie de Fvg dichiarano di aver già predisposto l'aumento dei controlli virologici e il divieto all'utilizzo di richiami vivi nella caccia

L'attività venatoria e l'influenza aviaria
L'attività venatoria e l'influenza aviaria (Adobe Stock - lino beltrame)

TRIESTE – In risposta alle dichiarazioni di Ilaria Del Zovo (M5S) sull’influenza aviaria nella Laguna di Grado, Le autorità sanitarie della Regione Friuli Venezia Giulia rispondono dichiarando di aver tempestivamente attuato tutte le misure di bio sicurezza applicabili, comprese quelle destinate ai cacciatori.
Appena avuta la certezza di un focolaio di influenza aviaria nella laguna di Grado, sono state subito attuate le contromisure previste dal decreto ministeriale emesso lo scorso 30 dicembre. La situazione viene quindi definita sotto controllo, ed è stata adeguatamente rafforzata la sorveglianza attraverso i Servizi veterinari delle Aziende Sanitarie.
Le prescrizioni sono in particolare rivolte a proprietari di animali e cacciatori che, come previsto dal Decreto ministeriale, comprendono anche l'aumento dei controlli virologici negli allevamenti e l'immediato divieto all'utilizzo nell'attività venatoria di richiami vivi.