Cronaca | stanziamento complessivo di 480mila euro

Vito, presto finiti lavori delle sponde Isonzo a Turriaco

L'assessore regionale all'Ambiente ha potuto constatare lo stato di avanzamento dell'opera progettata ed attuata dal servizio Difesa del suolo della Regione che termineranno entro l'estate

TURRIACO - Termineranno prima dell'arrivo dell'estate i lavori di difesa delle sponde sul lato sinistro del fiume Isonzo nei pressi di Turriaco. Questo l'esito del sopralluogo compiuto oggi dall'assessore regionale all'Ambiente del Friuli Venezia Giulia. Sara Vito, la quale ha potuto constatare lo stato di avanzamento dell'opera progettata ed attuata dal servizio Difesa del suolo della Regione.

Uno stanziamento complessivo di 480mila euro, finalizzati ad un intervento strutturale sulle sponde del corso d'acqua che, come testimoniato dall'assessore comunale all'Ambiente di Turriaco, Ferruccio Barea, hanno subito nel tempo una significativa erosione spontanea tanto da avvicinare sempre più il fiume al limitrofo Parco comunale.
Nel dettaglio, verrà realizzata una scogliera che avrà la duplice funzione di protezione contro le erosioni da un lato e di sostegno ad un regolare flusso dell'acqua dall'altro. Il progetto persegue anche un preciso fine ambientale, evitando di creare uno sconvolgimento dell'aspetto della sponda e prevedendo la piantumazione di alcune specie arboree come le Talee di Salice piangente.
Un progetto, come ha evidenziato Vito, importante sia per la tutela della sicurezza, in considerazione della vicinanza del Parco comunale, sia per la sua valenza da un punto di vista paesaggistico in quanto i lavori verranno eseguiti tenendo conto degli aspetti di carattere ambientale.

«Non dimentichiamo - ha aggiunto l'assessore regionale - che ci troviamo da un punto di vista naturalistico in una delle aree più suggestive del Friuli Venezia Giulia, dove va conservata e valorizzata la biodiversità del territorio».
Da parte sua, l'assessore comunale Barea ha espresso soddisfazione per l'esecuzione di questi lavori di prevenzione
che mettono in sicurezza la fruibilità del Parco comunale di Turriaco, anche in considerazione delle opere realizzate dal Comune sui sentieri e sul percorso adiacente al fiume.

E proprio sul concetto di prevenzione e sugli investimenti fatti dalla Regione ha voluto porre l'accento Vito, la quale ha
sottolineato come in questi anni si sia cercato di riempire di contenuti il concetto stesso di prevenzione, quindi non solo con interventi emergenziali, ma con una serie di lavori programmati sul territorio per mettere in sicurezza i fiumi dalle esondazioni, così come la montagna dal rischio frane.

«Le risorse per questo tipo di interventi nell'ultimo ultimo triennio - ha affermato Vito - sono cresciute in maniera
esponenziale. Basti pensare che nel 2016 sono stati messi a bilancio quasi 28 milioni di euro»
.
L'assessore regionale all'Ambiente ha poi messo in rilievo la proficua collaborazione con i tre Consorzi di bonifica, che
fungono da braccio operativo nella realizzazione degli interventi.
«In virtù di questa strategia messa in atto dall'Amministrazione - ha concluso Vito - l'anno in corso sarà contrassegnato dall'apertura di molti cantieri a beneficio della sicurezza ambientale, dell'economia e dell'occupazione di tutta la regione».