18 ottobre 2017
Aggiornato 02:00
precariato

Fincantieri reintegri subito gli operai licenziati ingiustamente

Dal Zovo e Sergo: "Fincantieri dovrebbe dare sempre il buon esempio e non fare la voce grossa con i lavoratori. Siamo convinti che le prove di forza siano assolutamente controproducenti, soprattutto quando si parla di rispettare la legge"

Dal Zovo e Sergo: "Fincantieri reintegri subito gli operai licenziati ingiustamente" (© Regione Friuli Venezia Giulia)

GORIZIA - «È scandaloso che la Fincantieri non voglia rendere esecutiva la sentenza del Tribunale di Gorizia. Gli operai, licenziati ingiustamente, vanno subito reintegrati. Garantire loro lo stipendio, lasciando però questi operai a casa, è un insulto per uno Stato di diritto in un periodo come questo con la disoccupazione giovanile sopra il 40
per cento»
. I consiglieri del MoVimento 5 Stelle in Consiglio regionale Ilaria Dal Zovo e Cristian Sergo commentano così la linea tenuta da Fincantieri nei confronti dei lavoratori che erano stati licenziati ingiustamente.

«Tutto questo è ancora più grave in quanto il capitale dell'azienda di Monfalcone è in mano allo Stato - aggiungono i
pentastellati -. Fincantieri dovrebbe dare sempre il buon esempio e non fare la voce grossa con i lavoratori. Siamo convinti che le prove di forza siano assolutamente controproducenti, soprattutto quando si parla di rispettare la legge. Da anni purtroppo l'azienda sta cercando di liberarsi degli operai assunti a tempo indeterminato, preferendo l'utilizzo di chi opera per le ditte in subappalto. Una politica che alimenta forme di precariato - sottolineano i consiglieri del M5S - che va combattuta con tutte le forze.

«Per quanto ci riguarda, noi manterremo alta la guardia sulle decisioni prese da Fincantieri. Lo stesso vice presidente della Camera Luigi di Maio si è già occupato della questione occupazionale dello stabilimento. Certamente - concludono Dal Zovo e Sergo - noi sul territorio non molleremo la presa».