18 ottobre 2017
Aggiornato 01:30
Il 4 aprile

Let’s go! Un Pozzo di Scienza prende il via!

Partito a Gorizia la terza edizione dell’evento di divulgazione scientifica del Gruppo Hera, dedicato agli studenti delle scuole superiori. Oltre 130 studenti goriziani messi a confronto per scoprire il dietro le quinte della scienza

Let’s go! Un Pozzo di Scienza prende il via! (© Gruppo Hera)

GORIZIA - Pronti a partire per seguire i percorsi della scienza? Let’s go! È un’esortazione il punto di partenza della terza edizione nordestina di un Pozzo di Scienza, il programma di divulgazione scientifica, interamente dedicato agli istituti superiori, promosso dal Gruppo Hera e AcegasApsAmga. Iniziato il 3 aprile a Trieste, l’evento prosegue martedì 4 aprile a Gorizia all’istituto D’Annunzio, alla sua seconda esperienza.

In Fvg quasi 1.200 studenti
Il progetto coinvolge su tutto il territorio servito da AcegasApsAmga quasi 1.200 studenti, di cui oltre 130 solo a Gorizia. Obiettivo del progetto è di sensibilizzare e informare i ragazzi dai 14 ai 19 anni sulle grandi tematiche ambientali e sul loro impatto sociale, fornendo chiavi di lettura complementari al programma scolastico.

Filiere per imparare
Il tema su cui si concentra l’edizione 2017 de un Pozzo di Scienza parla di percorsi, di vie, di cammini, di filiere per imparare a guardare meglio il dietro le quinte della scienza e per capire a fondo cosa c’è dietro i luoghi e gli spazi – a volte misteriosi - che producono e processano ciò che costituisce il nostro quotidiano, affrontando l’argomento con uno sguardo innovativo: guardare al passato, per comprendere il presente, progettando il futuro.

Doppio incontro all’istituto D’Annunzio
Gli studenti dell’istituto D’Annunzio hanno rinnovato il proprio apprezzamento nei confronti del progetto didattico della multiutility, ripetendo l’iniziativa anche per l’anno scolastico 2016/2017. Quest’anno gli studenti sono partiti da subito con un doppio appuntamento: prima un incontro e a seguire un laboratorio. La scelta degli studenti dell’istituto D’Annunzio evidenzia come il progetto permetta di affrontare singole tematiche sia da un punto di vista più didascalico con conferenzieri d’eccezione, sia in maniera più pratica grazie ai laboratori del IS-Science Center Immaginario Scientifico di Trieste.