18 dicembre 2017
Aggiornato 02:00
dal 24 aprile al 1 maggio

Sport, il "Torneo delle Nazioni" rinsalda l'amicizia tra i popoli

Il Torneo si svolgerà in ventidue campi di calcio, in Italia, in Austria e in Slovenia

GRADISCA D'ISONZO - «Il Torneo delle Nazioni, anche quest'anno rappresenta una grande occasione di visibilità per
Gradisca d'Isonzo e per l'intero Friuli Venezia Giulia; si tratta di un evento sportivo che riveste grande valenza soprattutto perché ha per protagonisti i giovani, attraverso cui si può concorrere a rafforzare l'amicizia tra le genti»
.
Così l'assessore Sara Vito, nel portare il saluto della Regione alla presentazione della quattordicesima edizione del 'Torneo delle Nazioni' di calcio in programma dal 24 aprile all'1 maggio, svoltasi nel nuovo teatro comunale di Gradisca d'Isonzo.

Il Torneo si svolgerà in ventidue campi di calcio, in Italia, in Austria e in Slovenia.

Vito ha sottolineato il successo che la manifestazione rinnova ogni anno richiamando formazioni da diverse parti d'Europa, ribadendo che «la forza di questo evento consiste nell'avere per protagonisti i giovani» e ha poi evidenziato un'altra scelta vincente degli organizzatori: dall'anno scorso anno il torneo è infatti aperto al calcio femminile, che in questa edizione sarà rappresentato da ben otto formazioni.
Vito ha infine commentato che «attraverso lo sport si riescono a veicolare valori che rivestono particolare significato
specialmente in quest'epoca, quali l'amicizia, il rispetto per gli altri; inoltre, l'universalità di alcune discipline sportive,
come il calcio, aiuta a superare le barriere e i confini»
.