16 agosto 2018
Aggiornato 02:30

Lavoro: Teresa Bellanova incontra i rappresentanti sindacati di Fincantieri

Il viceministro: “Mi farà portavoce delle istanze dei lavoratori con Istituzioni e Azienda”

MONFALCONE - «Mi farò portavoce delle istanze dei lavoratori sia con le Istituzioni, a tutti i livelli, che con l’azienda, perché Fincantieri rappresenta una realtà molto importante per questo territorio».  Lo afferma Teresa Bellanova, viceministro allo Sviluppo economico, che ha incontrato le rappresentanze sindacali e le maestranze di Fincantieri, raccogliendo le loro segnalazioni sulla situazione interna al cantiere di Panzano. Al confronto, organizzato dal Partito democratico del Fvg e coordinato dalla senatrice Laura Fasiolo, componente della commissione Sicurezza sul lavoro a Palazzo Madama, hanno partecipato anche la segretaria regionale del partito Antonella Grim e l’assessore regionale Sara Vito.

Tra i temi toccati con particolare attenzione dai sindacati, appalti, sicurezza, rappresentanza e rapporto con il territorio. I rappresentanti dei lavoratori hanno sottolineato l’importanza di investire in sicurezza e di assottigliare il divario numerico tra dipendenti interni e lavoratori delle aziende dell’indotto, anche in virtù della positiva fase di espansione di Fincantieri. Non hanno poi mancato di segnalare alcune criticità legate all’applicazione concreta dei vari protocolli esistenti in tema di sicurezza e la legalità, e la mancanza di Rsu e Rls.  

Secondo Terasa Bellanova «ho ritenuto doveroso incontrare i rappresentanti dei lavoratori di una realtà così importante per questa regione». Bellanova ha sottolineato quanto fatto sinora dal Governo in tema di appalti, ricordando il provvedimento sulla responsabilità solidale negli appalti, che «è uno strumento fondamentale in materia». Sul tema delle nuove assunzioni auspicate dai sindacati, il viceministro ha evidenziato che non è responsabilità del Governo esprimersi su questo punto, ma che, davanti a una situazione con prospettive di crescita per Fincantieri, «sarà mia cura interagire con l’Azienda per ribadire l’interesse del Governo affinché si investa molto sulle professionalità interne, per fare in modo che non vi sia un eccessivo squilibrio tra lavoratori interni ed esterni». Infine sul tema della sicurezza il viceministro ha riferito di aver avuto un colloquio con la presidente della Regione Debora Serracchiani, ricordando l’impegno della Regione in tema di amianto.