25 maggio 2017
Aggiornato 22:00
inaugurazione stagiona balneare

Turismo: Grado all'apice con la firma dei mutui per le terme

Bolzonello: "Saranno recuperate le vecchie terme per la parte dei trattamenti sanitari, mentre nelle nuove si concentrerà l'attività wellness"

Bolzonello presente all'inaugurazione della stagione balneare di Grado (© Regione Friuli Venezia Giulia)

GRADO - «Grado raggiunge il massimo della capacità di lettura e di preparazione del suo turismo, non solo per questa stagione ma anche per le prossime, grazie all'impegno di tutti - Regione, Comune e Git - e lo comprova una tappa decisiva: venerdì scorso è stato firmato il contratto di mutuo per tutto il complesso delle terme, cosicché i bandi possono già partire nelle prossime settimane». E' quanto ha dichiarato il vicepresidente della Regione e assessore alle Attività produttive e al Turismo Sergio Bolzonello, intervenendo all'inaugurazione della stagione balneare di Grado, che si è tenuta all'ingresso principale della spiaggia. Bolzonello ha ringraziato il sindaco Dario Raugna e la Git (Grado impianti turistici) per il lavoro fatto insieme perché «si è capito che non è più il tempo delle divisioni ma della propositività per uno dei più importanti asset economici della regione».

Per quanto riguarda le terme, «tutti i problemi che pendevano sono stati risolti con la Soprintendenza e il Comune. Saranno recuperate le vecchie terme per la parte dei trattamenti sanitari, mentre nelle nuove si concentrerà l'attività wellness. Per il miglioramento delle strutture alberghiere, è da cogliere -
ha aggiunto Bolzonello - l'opportunità di due bandi, uno di 18 milioni e l'altro di 2 milioni, quest'ultimo entro il 2017, che permetterà di innalzare ulteriormente la qualità dell'offerta turistica. Tutti assieme, con l'accompagnamento di PromoTurismoFvg, ci aspettiamo - ha concluso il vicepresidente
della Regione - di fare grandi passi avanti».

L'esibizione odierna delle Frecce Tricolori è stata salutata con soddisfazione dal sindaco Raugna. La nuova collocazione a maggio dell'Air Show ha permesso di allungare la stagione e la firma del contratto sulle terme «mostra che si è passati dalle parole ai fatti». «Nell'ultimo anno - questa la valutazione del presidente di Git Alessandro Lovato - Regione, Comune e Git hanno potuto confrontarsi sul tema delle terme più che negli ultimi venti
anni»
. Sia Raugna sia Lovato hanno anche auspicato che Grado impianti turistici possa contare su una concessione demaniale dell'arenile almeno quarantennale per uno sfruttamento ottimale degli investimenti.

Sul palco dell'ingresso principale è salito anche il questore di Gorizia Lorenzo Pillinini che ha annunciato la disposizione del ministero dell'Interno di potenziare il servizio delle Forze dell'ordine con il rafforzamento della presenza, nella località turistica, dei Carabinieri e l'impegno specifico della Polizia di Stato a vigilare la direttrice Monfalcone-Grado. «Il tutto - ha detto Pillinini rivolto agli ospiti gradesi - a tutela della vostra tranquillità e a protezione dei vostri beni". Alla cerimonia erano presenti numerose autorità, tra cui i consiglieri regionali Diego Moretti e Alessio Gratton, e il parlamentare Giorgio Brandolin.

L'inaugurazione della stagione turistica di Grado, in un pomeriggio di sole già affollato dai turisti, ha visto l'esibizione della banda civica della località lagunare e si è conclusa con l'esecuzione di alcuni brani musicali in dialetto eseguiti da Mattia Marchesan e Ivan Regolin.