Confidi Gorizia e Unicredit, al via la partnership per dare slancio al settore turistico della Venezia Giulia

Il Consorzio di garanzia e la Banca siglano una convenzione per il supporto degli operatori della filiera turistica, sostenendone gli investimenti sul fronte dell’innovazione e del rinnovamento, così da migliorare ì i flussi d’arrivo dell’anno passato
Confidi Gorizia e Unicredit, al via la partnership per dare slancio al settore turistico della Venezia Giulia
Confidi Gorizia e Unicredit, al via la partnership per dare slancio al settore turistico della Venezia Giulia (Unicredit)

GORIZIAMigliorare l’offerta degli operatori della filiera turistica, sostenendone gli investimenti sul fronte dell’innovazione e del rinnovamento, in linea con i piani di sostegno Regionali e Nazionali. Con questa finalità Confidi Gorizia ed UniCredit hanno siglato una partnership per supportare gli operatori della filiera turistica nel processo di rinnovamento della propria offerta e migliorare così i flussi d’arrivo dell’anno passato (in tutta la Regione Friuli Venezia Giulia, nel 2016, si sono registrati 2,3 milioni di arrivi e 8,3 milioni di presenze).

Convenzione per il sostegno al turismo
L’accordo si colloca nella più ampia azione di sostegno al settore turistico denominata ‘UniCredit 4Tourism’, che ha già portato a fine 2016 ad oltre 150 milioni di euro di nuove erogazioni in tutto il Nord Est, e resterà in vigore fino al 31 dicembre 2017. Più in particolare la convenzione sottoscritta tra le parti permetterà alle aziende associate di accedere a finanziamenti a medio-lungo termine, chirografari o ipotecari, concessi a condizioni migliorative grazie all’intervento di garanzia del Confidi. Vi sarà inoltre la possibilità, per le imprese richiedenti, di modulare il rimborso del finanziamento in coerenza con la stagionalità degli incassi.
L’intervento strutturato da UniCredit e Confidi Gorizia si affianca alle misure predisposte dagli operatori pubblici, Regione Friuli Venezia Giulia e Ministero Beni Artistici e Culturali per il rinnovamento dell’offerta turistica: da un lato i bandi regionali per l’erogazione di contributi alle imprese per investimenti nel settore ricettivo turistico, dall’altro la Tax Credit per il recupero fiscale delle spese sostenute per la riqualificazione delle strutture esistenti.

Unicredit operatore finanziario di riferimento
«Con questo accordo vogliamo conformare la nostra attenzione per tutti gli operatori del comparto e proporci come operatore finanziario di riferimento – ha affermato Massimo Collautti, Responsabile Area Trieste/Gorizia di UniCredit -. Allo stesso tempo, anche guardando alla natura dell’intervento messo in campo, intendiamo ribadire come solo muovendosi in una logica di concerto, insieme agli alti attori, pubblici e privati, di questo contesto socio-economico sia possibile fornire risposte concrete ai bisogni del Territorio».
«Consapevoli dell’importante ruolo di sostegno al tessuto economico che svolgiamo e dell’opportunità di rinnovamento del sistema alberghiero offerta dal canale contributivo regionale, con questa iniziativa – ha commentato il presidente del Confidi Gorizia Pietro Marangon – abbiamo voluto supportare efficacemente e concretamente le esigenze di credito delle imprese ricettive turistiche regionali che vogliono rinnovarsi per essere e rimanere competitive, migliorando dal punto di vista qualitativo e quantitativo l’offerta dei propri servizi. Il comparto ricettivo turistico rappresenta un’importante risorsa per il territorio il cui sviluppo è sostenuto dal Confidi Gorizia».