19 ottobre 2018
Aggiornato 13:30

Apre il 5 giugno alla Biblioteca statale isontina la mostra di Salvatore Puddu

Il progetto ispiratore dell'esposizione è creare un emporio-installazione artistico-concettuale formata da dipinti, grafiche, oggetti self made e giocattoli; opere nelle quali sono protagonisti animali a rischio d'estinzione per causa dell'uomo
Inaugurazione mostra Salvatore Puddu-Ronchi dei Legionari
Inaugurazione mostra Salvatore Puddu-Ronchi dei Legionari (Foto Katia Bonaventura)

GORIZIA - Apre lunedì 5 giugno alle 18.30 e proseguirà fino al 20 giugno nella Biblioteca statale isontina di Gorizia 'Emporio - Extinct', installazione pittorico - oggettuale di Salvatore Puddu. Il progetto ispiratore dell'esposizione è creare in Bsi un emporio-installazione artistico-concettuale formata da dipinti, grafiche, oggetti self made e giocattoli. Opere nelle quali sono protagonisti animali a rischio d'estinzione per causa dell'uomo.

Riflessione sugli ecosistemi terrestri
L'obiettivo di Puddu è indurre una riflessione e una maggiore coscienza della precarietà degli ecosistemi terrestri, dai quali dipende la vita sulla terra. Temi che da tempo connotano l'attività creativa dell'artista di Ronchi dei Legionari, originalmente sviluppati in opere di grande formato, realizzate con l’accostamento modulare di più tele. Le rappresentazioni scaturiscono anche su una personale comprensione del cosmo a seguito di ricerche e studi filosofico-razionali. 'Emporio - Extinct', introdotta alla vernice da Cristina Feresin, è anche un viaggio nella materia in continua trasformazione. Cambiamento che coinvolge anche l'uomo, sempre più connesso con tutto ciò che ci circonda.

Apertura al pubblico dalle 10.30 alle 18.30 da lunedì a venerdì, sabato fino alle 13.30, ingresso libero.