24 ottobre 2018
Aggiornato 03:30

Nuovo appuntamento con il Festival internazionale di Musica antica al Castello di Gorizia

Tema delle serata 'Dowland viaggio in Italia'. Una narrazione in musica del diario immaginario del viaggio di John Dowland, compositore, cantante e liutista inglese, lungo lo stivale raccontando paesaggi, emozioni, cibi diversi, incontri casuali e appuntamenti mancati
Sul palco si esibiranno in trio Marco Beasley al canto, Stefano Rocco all'arciliuto e chitarra e il goriziano Fabio Accurso al liuto
Sul palco si esibiranno in trio Marco Beasley al canto, Stefano Rocco all'arciliuto e chitarra e il goriziano Fabio Accurso al liuto (Beasley Rocco Accurso)

GORIZIA - Il castello di Gorizia ospita sabato 10 giugno alle 21 il primo concerto goriziano del calendario di 'Musica cortese. Festival internazionale di Musica antica nei centri storici del Friuli Venezia Giulia', promosso dal Dramsam con la collaborazione del Comune. Tema delle serata, che si terrà nella sala degli Stati Provinciali, 'Dowland viaggio in Italia'. Una narrazione in musica del diario immaginario del viaggio di John Dowland (1563-1626), compositore, cantante e liutista inglese, lungo lo stivale raccontando paesaggi, emozioni, cibi diversi, incontri casuali e appuntamenti mancati. Sul palco si esibiranno in trio Marco Beasley al canto, Stefano Rocco all'arciliuto e chitarra e il goriziano Fabio Accurso al liuto, quest'ultimo, con Alessandra Cossi, è anche il curatore del festival. Saranno eseguiti brani originali arrangiati da Rocco e Accurso, scritti in vari città; da Venezia a Firenze e Genova. Seguendo l’invito di Luca Marenzio e mosso anche dalla curiosità di conoscerlo, Dowland si mise in cammino per l’Italia con la speranza di coltivare quegli ambienti culturali nei quali il grande madrigalista lo avrebbe potuto introdurre senza difficoltà. Ma il destino volle che i due non riuscissero ad incontrarsi. Dunque un repertorio dedicato al viaggio, tema di questa 31esima edizione del festival diretta dal musicologo Valter Colla.

Il concerto è a ingresso libero fino all'esaurimento dei posti disponibili.