24 agosto 2017
Aggiornato 03:00
ambiente

Vito, studi su Monfalconese per tutelare i cittadini

L'assessore all'Ambiente ha illustrato gli esiti delle ricerche condotte dalle istituzioni nazionali e regionali sulle condizioni ambientali e sanitarie che interessano la cittą dei cantieri e i comuni limitrofi

Sara Vito (Assessore regionale Ambiente ed Energia) alla giornata di studi sulla correlazione tra ambiente e salute nel Monfalconese (© Foto ARC Montenero)

MONFALCONE - «La giornata di studi sulla correlazione tra ambiente e salute nel Monfalconese è un momento di verifica di cui c'era bisogno, frutto di un impegno enorme che vuole favorire una corretta informazione dei cittadini». Lo ha affermato l'assessore all'Ambiente del Friuli Venezia Giulia, Sara Vito, nelle fasi di apertura del convegno all'auditorium del San Polo, illustra gli esiti delle ricerche condotte dalle istituzioni nazionali e regionali sulle condizioni ambientali e sanitarie che interessano la città dei cantieri e i comuni limitrofi.

 

Si è trattato, come ha spiegato il direttore generale di Arpa Fvg Luca Marchesi, di «un'esposizione ordinata e consequenziale di tutto il lavoro di studio, analisi e interpretazione fatto negli
ultimi anni sulla qualità dell'ambiente nel Monfalconese e sull'impatto sulla salute dei cittadini»
.

«Siamo profondamente impegnati a raccogliere le preoccupazioni che provengono dal territorio e per questo, partendo da zero, abbiamo affrontato a fondo e su basi scientifiche l'argomento»,
ha rilevato Vito. Tutto ciò, ha scandito l'assessore, «nulla a che fare con voglia di far polemica, che va lasciata al teatrino della politica». Vito ha in particolare stigmatizzato che «il lavoro in cui si è impegnato per mesi uno studioso come il professor Barbone sia stato presentato anticipatamente da qualcun altro».

L'assessore ha apprezzato, invece, la folta presenza del pubblico in sala («segno che abbiamo centrato l'obiettivo»), con la partecipazione anche dei consiglieri regionali Eleonora Frattolin, Ilaria Dal Zovo e Alessio Gratton, e ha manifestato la disponibilità e il desiderio di «incontrare periodicamente i cittadini per favorire un importante lavoro di comunicazione sui temi dell'ambiente nel Monfalconese che riguarda concetti spesso complessi».