17 agosto 2017
Aggiornato 05:30
venerdì 14 luglio alle 20 e 21.30

‘Memorie di un calzino solitario’ ritorna per una doppia replica serale gratuita

Un nuovo modo di visitare un Museo, divertirsi ed apprendere in un unico percorso; una visita teatralizzata ai Musei di Borgo Castello, museo della moda e delle arti applicate, che sarà proposta alle famiglie a cura di Patrimonio Cultura Fvg con a.ArtistiAssociati

‘Memorie di un calzino solitario’ ritorna per una doppia replica serale gratuita (© a.ArtistiAssociati Soc. Coop.)

GORIZIA - Un nuovo modo di visitare un Museo, divertirsi ed apprendere in un unico percorso: ‘Memorie di un calzino solitario’ è una visita teatralizzata ai Musei di Borgo Castello che sarà proposta alle famiglie venerdì 14 luglio, con ingresso libero, in doppia replica serale, alle 20 e alle 21.30.  Dopo il successo che questa originale visita teatralizzata ha già riscosso nelle precedenti edizioni, l’appuntamento - ideale per tutta la famiglia e per i bambini dagli 8 ai 12 anni - torna per volontà del Patrimonio Culturale Friuli Venezia Giulia, Museo della Moda e delle Arti Applicate, con l’ideazione scenica di a.ArtistiAssociati firmata da Enrico Cavallero, Chiara Cardinali e Serena Finatti impegnati anche come interpreti in questo incredibile e interessante viaggio nel mondo della moda. La visita sarà gratuita, ma sarà necessaria la prenotazione: sarà possibile chiamare allo 0481532317 oppure scrivere a teatrogiovani@artistiassociatigorizia.it.

‘Memorie di un calzino solitario’
‘Memorie di un calzino solitario’ è un mistero…di stile! Guide impeccabili, compunte e scrupolose introdurranno i ragazzi alla scoperta delle sale del museo, ma un eclettico e stravagante direttore sconvolgerà la routine di quella che si preannunciava essere una normale visita guidata. I visitatori impareranno che un quadro può parlare, vivranno nella bottega di un poetico calzolaio del secolo scorso scoprendo i trucchi e segreti del suo mestiere, si accorgeranno che un cappello può far perdere la testa, verranno catapultati a passo di valzer nella Belle Epoque per poi vivere il cambiamento epocale dato dalla Grande Guerra e, infine, riscoprire la rinascita inebriati dallo scintillio degli Anni Venti e dal ritmo travolgente del Charleston. Un’avvincente e misteriosa visita che vi cambierà… d'abito.