Eventi & Cultura | venerdì 14 luglio alle 20 e 21.30

‘Memorie di un calzino solitario’ ritorna per una doppia replica serale gratuita

Un nuovo modo di visitare un Museo, divertirsi ed apprendere in un unico percorso; una visita teatralizzata ai Musei di Borgo Castello, museo della moda e delle arti applicate, che sarà proposta alle famiglie a cura di Patrimonio Cultura Fvg con a.ArtistiAssociati

‘Memorie di un calzino solitario’ ritorna per una doppia replica serale gratuita
‘Memorie di un calzino solitario’ ritorna per una doppia replica serale gratuita (a.ArtistiAssociati Soc. Coop.)

GORIZIA - Un nuovo modo di visitare un Museo, divertirsi ed apprendere in un unico percorso: ‘Memorie di un calzino solitario’ è una visita teatralizzata ai Musei di Borgo Castello che sarà proposta alle famiglie venerdì 14 luglio, con ingresso libero, in doppia replica serale, alle 20 e alle 21.30.  Dopo il successo che questa originale visita teatralizzata ha già riscosso nelle precedenti edizioni, l’appuntamento - ideale per tutta la famiglia e per i bambini dagli 8 ai 12 anni - torna per volontà del Patrimonio Culturale Friuli Venezia Giulia, Museo della Moda e delle Arti Applicate, con l’ideazione scenica di a.ArtistiAssociati firmata da Enrico Cavallero, Chiara Cardinali e Serena Finatti impegnati anche come interpreti in questo incredibile e interessante viaggio nel mondo della moda. La visita sarà gratuita, ma sarà necessaria la prenotazione: sarà possibile chiamare allo 0481532317 oppure scrivere a teatrogiovani@artistiassociatigorizia.it.

‘Memorie di un calzino solitario’
‘Memorie di un calzino solitario’ è un mistero…di stile! Guide impeccabili, compunte e scrupolose introdurranno i ragazzi alla scoperta delle sale del museo, ma un eclettico e stravagante direttore sconvolgerà la routine di quella che si preannunciava essere una normale visita guidata. I visitatori impareranno che un quadro può parlare, vivranno nella bottega di un poetico calzolaio del secolo scorso scoprendo i trucchi e segreti del suo mestiere, si accorgeranno che un cappello può far perdere la testa, verranno catapultati a passo di valzer nella Belle Epoque per poi vivere il cambiamento epocale dato dalla Grande Guerra e, infine, riscoprire la rinascita inebriati dallo scintillio degli Anni Venti e dal ritmo travolgente del Charleston. Un’avvincente e misteriosa visita che vi cambierà… d'abito.