17 agosto 2017
Aggiornato 05:30
martedì 11 luglio dalle 18.30

Primo appuntamento per un Teatro Vulnerabile a Gradisca d'Isonzo

Associazione culturale Fierascena e Comune di Gradisca d'Isonzo presentano 'Courage. Ritornare a casa'. Streaming live evento e proiezione in differita dello spettacolo realizzato con i detenuti della Casa Circondariale di Gorizia

Primo appuntamento per un Teatro Vulnerabile a Gradisca d'Isonzo (© Fierascena Associazione Culturale)

GRADISCA D'ISONZO - Martedì 18 luglio alle 18.30 al Palazzo del Monte di Pietà in via Dante Alighieri 29 l' Associazione culturale Fierascena e Comune di Gradisca d'Isonzo presentano 'Courage. Ritornare a casa'. Streaming live evento e proiezione in differita dello spettacolo realizzato con i detenuti della Casa Circondariale di Gorizia.

 

'Courage. Ritornare a casa'
«Courage racconta il coraggio che serve per rimanere presenti e prepararsi per il dopo, per guardare fuori partendo da dentro, per accettare chi siamo e per decidere chi saremo. Courage racconta il viaggio che c'è da affrontare quando, crollate le mura e vinta la città di Troia, le ampie, bianche, bellissime vele vengono spiegate e la prua delle navi si dirige verso l'amata patria, la casa, la famiglia. Ritornare a casa è un viaggio individuale, interiore, sognato molte volte, desiderato, è un viaggio anche per chi aspetta, che si compie al passo di una tela tessuta e disfatta, al passo dell' attesa, dell'assenza. E' un incontro con quello che si è lasciato, con il proprio passato, per il proprio futuro, è il punto di equilibrio di una storia che finisce e una nuova storia che inizia che richiede ancora una volta coraggio : il coraggio di varcare la soglia e vedere chi siamo, chi saremo.»

Lo scopo dello spettacolo
Dietro le mura del carcere c'è vita, ci sono persone, vengono agite scelte e definiti destini, anche se mai possiamo assistere a questi accadimenti. Fuori dalle mura altrettanto la vita va avanti, si compie, accade, non si ferma. Il dialogo tra dentro e fuori viene sperimentato da un punto di vista differente : quello della separazione, della comunicazione a distanza, della differita. Vedere lo spettacolo senza essere visti, guardare qualcosa che accade dietro le mura nella reciprocità dell'assenza, intravedere uno spezzone di quel viaggio verso casa significa esserne testimoni, farsi ponte, necessario e imprescindibile, tra il dentro e il fuori.