15 dicembre 2017
Aggiornato 11:00
Teatro comunale Giuseppe Verdi di Gorizia

Trenta spettacoli nella nuova stagione artistica, con nomi prestigiosi e la nuova sezione Verdi Off

A inaugurare la stagione sarà giovedì 26 ottobre Simone Cristicchi: nell’ambito del cartellone di Musica e balletto il 'cantattore' tornerà al Verdi con 'La buona novella' di Fabrizio De André, proposta in versione per orchestra sinfonica e coro giovanile scritta da Valter Sivilotti

Trenta spettacoli nella nuova stagione artistica, con nomi prestigiosi e la nuova sezione Verdi Off (© Teatro comunale Giuseppe Verdi di Gorizia)

GORIZIA - Grandi nomi, tra artisti affermati ed emergenti, una particolare attenzione per studenti, bambini e famiglie, la consueta collaborazione con le realtà locali per la musica e una nuova sezione dedicata ai giovani e agli universitari: questa la stagione artistica 2017-2018 del Teatro comunale Giuseppe Verdi di Gorizia. Ben trenta gli spettacoli in cartellone (l’anno scorso erano 24): otto di Prosa, due Eventi Smile, due Eventi Musical, sei di Musica e balletto, cinque di Verdi Young (di cui quattro pomeridiane e un matineè con doppia rappresentazione), quattro dell’innovativo Verdi Off e tre fuori abbonamento.

Prezzi invariati
«Il teatro è un investimento per il benessere delle persone: è un dato di fatto che chi si arricchisce anche dal punto di vista culturale sta meglio», ha rimarcato in occasione della presentazione della stagione il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna, spiegando come l’intento del Comune sia di rendere il Verdi qualcosa da vivere da parte dei cittadini. L’assessore comunale alla Cultura, Fabrizio Oreti, ha ricordato che i prezzi sono rimasti invariati rispetto alla stagione passata e che la campagna abbonamenti prenderà il via il 2 settembre. Presente anche Roberta Demartin, presidente della Fondazione Carigo, realtà che insieme alla Regione sostiene il Teatro di Gorizia. La parola per l’illustrazione degli spettacoli e dello spirito della stagione è spettata al direttore artistico, Walter Mramor.

Nomi prestigiosi per la nuova stagione
Tanti i nomi prestigiosi che calcheranno il palcoscenico goriziano: Raoul Bova, Chiara Francini, Ambra Angiolini, Umberto Orsini, Francesca Inaudi, Violante Placido, Paolo Ruffini, Giorgio Pasotti, Massimo Ranieri, Angela Finocchiaro, Ariella Reggio e Arturo Brachetti, tanto per fare qualche esempio. Una stagione che emozionerà, divertirà e farà riflettere. La Prosa si snoderà su un doppio binario, classico e contemporaneo,  la Musica ribadirà la collaborazione del Verdi con le realtà artistiche del territorio, come la Mitteleuropa orchestra, gli Eventi Smile e Musical garantiranno serate spumeggianti, inoltre non mancheranno balletti e operette. Riconfermato e implementato su input del Comune, sulla scia del successo ottenuto lo scorso anno, il cartellone Young, dedicato a scuole e famiglie, con una doppia recita in lingua inglese per le scuole. Ma la vera novità è rappresentata dal Verdi Off, introdotto con una duplice finalità: allargare ulteriormente la platea di spettatori, coinvolgendo in prima persona giovani e universitari, e offrire una visione lucida del quotidiano, attraverso proposte originali di compagnie riconosciute e pluripremiate. Un’occasione per conoscere il lavoro di artisti emergenti, che con i loro spettacoli veicolano nuovi linguaggi dando uno sguardo acuto sul contemporaneo.

Inaugurazione ad ottobre
A inaugurare la stagione sarà giovedì 26 ottobre Simone Cristicchi: nell’ambito del cartellone di Musica e balletto il 'cantattore' tornerà al Verdi con La buona novella di Fabrizio De André, proposta in versione per orchestra sinfonica e coro giovanile scritta da Valter Sivilotti.