14 dicembre 2017
Aggiornato 23:30
giovedì 27 luglio alle 20.30

Verdid'Estate: a Gorizia "La valisa de carton", racconto semiserio sull'emigrazione

Per la rassegna ospitata dal Parco del Comune va in scena il Gruppo teatrale per il dialetto diretto da Gianfranco Saletta. Il cartellone della stagione estiva è curato dal direttore artistico Walter Mramor

Verdid'Estate: "La valisa de carton" racconto semiserio sull'emigrazione (© Verdid'Estate)

GORIZIA – Sarà il Gruppo teatrale per il dialetto diretto da Gianfranco Saletta a mettere in scena il prossimo appuntamento con Verdid’Estate, la prima stagione estiva del Teatro di Gorizia. Giovedì 27 alle 20.30 il Parco del Palazzo municipale ospiterà 'La valisa de carton', racconto semiserio sull’emigrazione.

Affrontato il tema dell'emigrazione
Tratto dai testi di Lino Carpinteri e Mariano Faraguna, con orchestra dal vivo, lo spettacolo affronta con la collaudata formula del teatro a leggio in modo ironico e leggero un tema serio come quello dell’emigrazione. Partendo dalle ragioni che hanno portato ai grandi spostamenti delle popolazioni fino ad arrivare ai giorni nostri, il racconto sarà intervallato da spiegazioni dell’etimologia di alcuni termini del nostro dialetto e corredato da briosi ritornelli di canzoni popolari ed esilaranti Maldobrie. Una rappresentazione che rientra perfettamente nello spirito del Gruppo teatrale per il dialetto, specializzato nel recupero delle tradizioni culturali e nella valorizzazione dei testi degli autori dialettali.

Biglietti
I biglietti per tutte le proposte di Verdid’Estate costano 3 euro, senza prevendita.

Prossimi appuntamenti
Verdid’Estate proseguirà con l’ultimo appuntamento del cartellone Young: 'Alice nel paese delle meraviglie' della Compagnia Teatro delle Correnti di Padova martedì 2 agosto, alle 20.30.