14 dicembre 2017
Aggiornato 23:30
mercoledì 26 luglio alle 20.45

"Nei suoni dei luoghi": a San Pier d'Isonzo "Il cantiere dell'arte", una serata tra Mozart e Haydn

Una fucina di giovani talenti del territorio per una serata calata nella cosiddetta Wiener Klassik, lo stile musicale che l'Europa ha definito come il suo stile classico.

"Nei suoni dei luoghi": a San Pier d'Isonzo "Il cantiere dell'arte", una serata tra Mozart e Haydn (© Il Cantiere dell’Arte)

SAN PIER D'ISONZO - Nuovo appuntamento, sempre in provincia di Gorizia, per il Festival musicale 'Nei Suoni dei Luoghi', organizzato dall’Associazione Progetto Musica con il contributo della Regione Fvg, la sponsorizzazione delle BCC del Fvg, il sostegno delle Fondazioni CRTrieste e Friuli e dei Comuni partecipanti. Sarà Villa Sbruglio Prandi, a San Pier d’Isonzo - loc. Cassegliano - a ospitare, mercoledì 26 luglio alle 20.45, il concerto de 'Il Cantiere dell’Arte', un ottetto a fiati composto da Gabriele Bressan e Nicola Zampis oboi, Maria Benedetti e Sara Papinutti clarinetti, Alessandro Bressan e Leonardo Calligaris fagotti, Nicola Fattori e Andrea Mancini corni e diretto dal friulano Claudio Mansutti vincitore di 5 Concorsi nazionali e internazionali di musica da camera. Mansutti ha registrato per la Rai e l’Orf e si è esibito in veste di solista in teatri rinomati (Berlino, Praga, Vienna e Milano) con numerose orchestre fra cui i Berliner Symphoniker, i Virtuosi di Praga etc. Il concerto, accessibile anche alla persone con disabilità, fa parte di 'Cercando Mozart', novità 2017 del Festival, ovvero un mini circuito di concerti dedicati alla sonata classica. 

 

Concerto classico
Tutto calato nella cosiddetta Wiener Klassik, cioè lo stile musicale che l'Europa ha definito come il suo stile classico, questo concerto ruota attorno alle figure di Haydn e Mozart, viste dalla prospettiva scorciata dell'ensemble di fiati. Nella metà del Settecento tale complesso era legato alla pratica dell'Harmoniemusik, il fare musica all'aperto e per scopi ricreativi. Scopo apparentemente secondario e leggero, che il genio mozartiano reinterpreta con la grazia sottile e spirito penetrante che fanno saltare tutte queste possibili definizioni e semplificazioni.

Il Cantiere dell'Arte
Il Cantiere dell’Arte nasce all’interno della Fondazione Luigi Bon di Colugna al fine di valorizzare i giovani talenti del nostro territorio. In questo caso sono stati selezionati dei giovani artisti, tutti strumentisti a fiato che stanno terminando brillantemente i loro studi, perfezionandosi in regione e all’estero. In questo modo i giovani, oltre ad apprendere esercitandosi con docenti e concertisti di fama, hanno modo di confrontarsi mettendosi alla prova per importanti esibizioni pubbliche (ricordiamo l’ottimo debutto a Carniarmonie).

Prossimo appuntamento
Prossimo appuntamento di Nei Suoni dei Luoghi a Turriaco, venerdì 28 luglio alle 20.45, con il Trio Ciospeghenella Chiesa di San Rocco (in piazza Libertà). Tre flauti per un programma caleidoscopico.

Info Associazione Progetto Musica: www.neisuonideiluoghi.it - T. 0432 532330 – info@associazioneprogettomusica.org