15 dicembre 2017
Aggiornato 10:30
sabato 29 luglio alle 21.30

Sun&Sound Festival: in centro storico il live di Matteo Pascotto

Proseguono gli appuntamenti con il chitarrista che presenterą il suo nuovo album '8 Cose' pubblicato lo scorso 22 Giugno: un disco pop che vede convivere suoni minimali ed una buona dose di groove. Ingresso libero

Sun&Sound Festival: in centro storico il live di Matteo Pascotto (© Sun&Sound Festival)

GRADO – Proseguono gli appuntamenti di Sun&Sounds Festival, promosso dal Comune di Grado e organizzato da MPmusica e The Groove Factory. Sabato 29 luglio alle 21.30 in Campo dei Patriarchi con ingresso libero, Matteo Pascotto presenterà il suo nuovo album '8 Cose' pubblicato lo scorso 22 Giugno: un disco pop che vede convivere suoni minimali ed una buona dose di groove.

 

Matteo Pascotto
Matteo Pascotto nasce a Portogruaro nel 1983. Comincia lo studio della chitarra all’età di 13 anni e successivamente, dopo diverse collaborazioni in vari progetti musicali, all’età di 24 anni decide di iniziare a scrivere alcuni brani in italiano, sentendo il desiderio di raccontare e raccontarsi.
 Nel febbraio 2010 si aggiudica il primo premio al concorso nazionale 'Scrivere in Musica' dell’Associazione C.E.M di Pordenone con il brano 'Le mie mani'. Contemporaneamente inizia il lavoro in studio di registrazione del primo disco autoprodotto.
Nell’estate 2011 viene ammesso al Cet di Mogol diplomandosi come autore e compositore di musica leggera.
Quella stessa estate del 2011 esce il suo primo album 'Ora puoi uscire', al quale seguono le partecipazioni ad Area Sanremo e alla IV e V Edizione del Premio Donida. Nel 2014 è a Spoleto 57 Festival dei 2 Mondi come giovane musicista emergente selezionato per il Premio Siae.
Nel gennaio 2015 esce il nuovo EP acustico Sessioni Domestiche, interamente registrato in un piccolo studio casalingo.

I prossimi appuntamenti di Sun&Sound
Sun&Sounds continua il 5 agosto in centro storico con il duo Lubian-Canciani in Orsetti Chiacchieroni.
Domenica 13 agosto in Diga Nazario Sauro l’indimenticabile voce che ha fondato e reso famosi i Matia Bazar in Italia e nel mondo, la voce che ha consacrato alla storia brani come Stasera che sera, Cavallo bianco, Per un'ora d'amore, Vacanze romane, Ti sento: Antonella Ruggiero.  Mercoledì 23 agosto, sempre in Diga Nazario Sauro, Giuliano Palma, che con 'Groovin' animerà la serata gradese sprigionando la sua energia coinvolgente. A chiudere il Festival 2017, domenica 3 settembre in Diga Nazario Sauro Marina Rei. Biglietti disponibili su Mailticket e Vivaticket.