16 agosto 2017
Aggiornato 23:00
mercoledì 9 agosto

Lagunafest: presentazione degli "Amici di Grado in Bloom"

Il Comune di Grado rappresenterà l’Italia nella competizione mondiale 'Communities in bloom', nata per riconoscere e valorizzare le municipalità eccellenti nello sviluppo e cura degli spazi verdi, nella sostenibilità ambientale, nella pulizia e ordine della città, nella tutela del patrimonio storico e paesaggistico, nella cura e promozione delle tradizioni

Lagunafest: presentazione degli "Amici di Grado in Bloom" (© Lagunafest)

GRADO - Comunità in fiore, community in bloom: una definizione che racchiude e sprigiona tutta la ‘salute’ di una collettività. Ne sono presupposto poliche efficaci e concrete sul piano dell’azione ambientale e la capacità di promuovere una cultura di attenzione per il paesaggio e i beni pubblici, quindi un forte senso di responsabilità civica e ambientale. A tutto vantaggio della qualità della vita, della salute e del benessere dei cittadini, dello sviluppo dell’incoming e dell’indotto turistico per la comunità.

Rappresentanza italiana
Il Comune di Grado rappresenterà l’Italia nella competizione mondiale 'Communities in bloom', nata per riconoscere e valorizzare le municipalità eccellenti nello sviluppo e cura degli spazi verdi, nella sostenibilità ambientale, nella pulizia e ordine della città, nella tutela del patrimonio storico e paesaggistico, nella cura e promozione delle tradizioni. La candidatura al challenge mondiale delle ‘Comunità in fiore’ è arrivata per il Comune di Grado grazie al terzo titolo nazionale di Comune Fiorito, conseguito nel 2016 e promosso da Asproflor, rivolto ai comuni più virtuosi nella cura del verde pubblico e nel coinvolgimento della popolazione, perché 'fiorire è accogliere'. Nel 2011 il Comune di Grado ha ottenuta la medaglia d’oro del concorso europeo Entente Florale Europe.  La candidatura alla selezione finale del concorso dimostra la conformità ai parametri previsti per l’assegnazione del titolo: valori che Grado restituirà al territorio perché Communities in bloom è un’iniziativa win win in cui tutti vincono: in termini di promozione, in termini economici e di sviluppo e per la capacità di esprimere soluzioni efficaci e sostenibili, tema di particolare attualità considerando l’urgenza della questione ambientale e i fenomeni legati al sempre più rapido cambiamento climatico.

Categoria Medium
Oltre centoquindici chilometri quadrati di estensione, 45 dei quali di terre emerse e 70,5 di laguna, 12 km di spiaggia turisticamente fruibili, Grado ha una popolazione di circa 8 mila abitanti d’inverno che nei mesi estivi tocca in media le 35 mila presenze fra il centro storico dell’Isola, le stupende spiagge sabbiose, la laguna, le realtà agricole di Fossalon e Boscat e le due riserve regionali naturali: la Foce dell’Isonzo e Valle Cavanata, tutto collegato da oltre 55 chilometri di piste ciclabili, fra le quali l’eccellenza Grado - Belvedere di 4 km che è parte della Ciclovia Alpe Adria, la ciclabile europea Grado – Salisburgo. La città conta su venti ettari di aree verdi (più le aiuole ornamentali), una lunga passeggiata costiera congiunge la spiaggia ad ovest, Costa Azzurra, con quella ad est ‘spiaggia granda’. Grado è forte di 29 bandiere blu - 28 consecutive (primato che eguaglia solo con la cittadina di Monelia) e dal 2009 riceve la Bandiera Verde che attesta una spiaggia a misura di bambino, riconoscimento certificato dai Pediatri italiani. Le acque antistanti monitorate dall’Arpa, raggiungono in ogni punto il parametro di eccellenza (fissato da delibera Giunta reg. 2386/2016). Grado parteciperà a 'Communities in bloom' 2017 nella categoria Medium. Il titolo sarà contesto con le città di Opatija (Croazia) e di Beaumont, Brooks, Dauphin, Niagara-on-the-Lake, Rosemère (Canada). L’annuncio della municipalità vincente sarà diffuso a Ottawa, in Canada, a metà settembre.  La Città si sta preparando con particolare impegno: il personale del Comune ha messo a dimora oltre 20.000 fiori in aiuole e fioriere e sono numerose le associazioni e i semplici gruppi di cittadini ed imprenditori che stanno 'facendo squadra' con il Comune collaborando all’abbellimento degli spazi verdi e nella posa di nuovi alberi, o che si stanno preparando per illustrare alla giuria le bellezze naturalistiche della laguna – oltre 5mila isole, isolette, barene e terre emerse – valorizzando lo straordinario patrimonio di biodiversità racchiuso fra l’isola della Cona, la Val Cavanata e il cuore della laguna, ma anche l’originalità di tradizioni storiche come i Casoni e naturalmente i gusti di mare e i sapori della tradizione agroalimentare locale.