16 agosto 2017
Aggiornato 23:30
Folklore

A Gorizia è tutto pronto per il Festival Mondiale del Folklore

Torna la 47ma edizione dell'evento a cui parteciperanno gruppi folkloristici provenienti da tutto il mondo. Appuntamento per le vie della città dal 25 al 27 agosto

A Gorizia il Festival Mondiale del Folklore (© Festival Mondiale del Folklore)

GORIZIA - Dal 25 al 27 agosto tornano il 47mo Festival Mondiale del Folklore, il 43mo Congresso di Tradizioni Popolari e la 52ma Parata Folkloristica Internazionale. In Piazza Cesare Battisti e perle vie del Centro Cittadino numerosi gruppi folkloristici arriveranno da tutto il mondo per partecipare all'evento. Il Festival nato come concorso riservato ai gruppi italiani ed europei, poi si è ampliato fino a raggiungere una dimensione mondiale. Ad oggi è diviso in tre categorie: folklore autentico o vivente, riprodotto e stilizzato. In sintonia con le consuetudini internazionali, ha assunto la formula di festival. Infatti, vuole essere concepito come una grande festa dei popoli, che provenendo da tutti i continenti, ci portano costumi, danze, colori e suoni dei loro Paesi lontani, dando così il piacere di stare insieme, al di là di ogni barriera politica, geografica, religiosa, linguistica ed ideologica. Il Regolamento del Festival di Gorizia prevede alcuni riconoscimenti e premi speciali: gli Oscar del Folklore (per il repertorio tradizionale, per la coreografia, per l’esecuzione della danza, per i costumi, per l’esecuzione musicale, per l’originalità degli strumenti, per il canto folklorico e altro) assegnati da una Giuria Internazionale; il Trofeo «Castello di Gorizia» premio simpatia – attribuito dal pubblico.

Il Consiglio Nazionale del Folklore
Il Festival è inserito nei calendari internazionali ed è affiliato al Cioff® (Conseil International des Organisations de Festivals de Folklore et d’Arts Traditionnels). Il Congresso di tradizioni popolari è organizzato ogni anno dall’associazione culturale Etnos e dal Comitato Congressi Internazionali Tradizioni Popolari di Gorizia in collaborazione con il Comune di Gorizia e la Sezione Cioff® Italia. Nel corso delle ultime sessioni sono stati affrontati, in modo organico ed approfondito, i temi della multietnicità e della multiculturalità, congeniali a queste terre di confine, ed i problemi connessi ai rapporti tra mondiale e locale, tra innovazione e tradizione.

Un appuntamento atteso e sentito
La parata folkloristica è di sicuro l’appuntamento più atteso e gradito da parte della cittadinanza, oltre ad essere uno degli eventi di maggior richiamo popolare e turistico del Friuli-Venezia Giulia. Decine di migliaia di persone, provenienti da ogni parte d’Italia e dalle nazioni confinanti, accorrono ogni anno a Gorizia per vedere il gioioso corteo in costume, che attraversa le principali vie della città. A sfilare sono sia i gruppi partecipanti al Festival, sia altri complessi, bande, sbandieratori, majorettes, provenienti dalle regioni di Alpe Adria, e tutti i gruppi folkloristici friulani. Per informazioni: associazione culturale Etnos 0481 535 415, www.etnosgorizia.it/, info@etnosgorizia.it, stampa@etnosgorizia.it.