16 agosto 2017
Aggiornato 23:30
tutela patrimonio ambientale e lagunare

Grado, arrivano gli "Amici di Grado in Bloom", tanti supporters a sostegno della candidatura

In occasione di Lagunafest 2017 all’Hotel Astoria l’annuncio di molti nomi della cultura e dello spettacolo che a vario titolo hanno frequentato Grado in questi anni e apprezzano l’impegno della città sul fronte della tutela del paesaggio e del verde pubblico, del patrimonio ambientale e lagunare

Grado, arrivano gli "Amici di Grado in Bloom", tanti supporters a sostegno della candidatura (© Diario di Gorizia)

GRADO – Gli 'Amici di Grado in bloom' fanno il tifo per l’Isola d’oro: tanti i supporters della candidatura del Comune di Grado che rappresenta l’Italia nell’edizione 2017 dell’international Challenge Communities in Bloom. In occasione di Lagunafest 2017 all’Hotel Astoria l’annuncio di molti nomi della cultura e dello spettacolo che a vario titolo hanno frequentato Grado in questi anni e apprezzano l’impegno della città sul fronte della tutela del paesaggio e del verde pubblico, del patrimonio ambientale e lagunare.

In palio il primato della sostenibilità
In palio, nell’ambito di Communities in bloom 2017, c’è infatti il primato della sostenibilita’, certificata attraverso precisi parametri: eccellenza nell’azione ambientale, pulizia di strade e centro storico, conservazione del patrimonio, selvicoltura urbana, fioritura e verde ornamentale. L’assegnazione del titolo nel mese di settembre a Ottawa, in Canada. Intorno alla candidatura di Grado, e dell’Italia, hanno fatto pervenire il loro ‘in bocca al lupo’: Massimo Cirri, autore e conduttore Caterpillar Radio2 Rai, psicologo e scrittore; Ninetto Davoli, attore; Andrea Segrè, agroeconomista, saggista; Gloria De Antoni, autrice e filmmaker; Marco Pesatori, astrologo e storico dell'arte; David Riondino, attore, autore, scrittore; Sebastiano Somma, attore; Massimiliano Antonelli, campione del mondo di pattinaggio artistico; Veit Heinichen, scrittore; Pietro Spirito, giornalista e autore; Antonio Pascale, scrittore, editorialista, autore tv; Manuel Casella, attore ed enterteiner; Sandi Skerk, vitivinicoltore, titolare Azienda agricola Skerk; Franco Gherlizza, speleologo e scrittore. All’incontro ha preso parte il sindaco di Grado, Dario Raugna, che ha ricordato come il Comune è arrivato a questa candidatura. Nel corso dell’appuntamento sono state proiettate le immagini video del sopralluogo delle due giudici internazionali chiamate a valutare le candidature del Challenge 'Communities in bloom' 2017: una visita a 360 gradi fra laguna e terraferma. All’incontro è intervenuto anche l’astrologo Marco Pesatori, con un ‘oroscopo’ d’autore per la città: i prossimi saranno mesi importanti per Grado, ha anticipato, e gli astri sembrano schierati a favore dell’Isola d’oro. Ben vengano, dunque, impegni significativi per la qualità della vita e la promozione di una cultura di attenzione ai beni pubblici.

Challenge mondiale delle ‘Comunità in fiore’
La candidatura al challenge mondiale delle ‘Comunità in fiore’ è arrivata per il Comune di Grado grazie al terzo titolo nazionale di Comune Fiorito, conseguito nel 2016 e promosso da Asproflor, rivolto ai comuni più virtuosi nella cura del verde pubblico e nel coinvolgimento della popolazione, perché 'fiorire è accogliere'. Nel 2011 il Comune di Grado ha ottenuta la medaglia d’oro del concorso europeo Entente Florale Europe. La candidatura alla selezione finale del concorso dimostra la conformità ai parametri previsti per l’assegnazione del titolo: valori che Grado restituirà al territorio perché Communities in bloom è un’iniziativa win win in cui tutti vincono: in termini di promozione, in termini economici e di sviluppo e per la capacità di esprimere soluzioni efficaci e sostenibili, tema di particolare attualità considerando l’urgenza della questione ambientale e i fenomeni legati al sempre più rapido cambiamento climatico.