18 ottobre 2017
Aggiornato 18:30
Feste e sagre

Staranzano, arriva la Festa dell'Uva

il 27 agosto una giornata per rivivere il paese contadino con le atmosfere di una volta. Si torna alle origini con la grande sfilata di carri agricoli, costumi, canti e buona uva per tutti. Ecco il programma

Staranzano, arriva la Festa dell'Uva (© Festa dell'Uva Staranzano)

STARANZANO - Domenica 27 agosto, dalla mattina alla sera, arriva l'evento che vi farà rivivere il paese contadino, i bambini che giocano in spensieratezza, una domenica di festa e allegria. Tutto comincerà la mattina con la Festa dell'uva. Si ritornerà alle origini con la grande sfilata di carri agricoli, costumi, canti e buona uva per tutti. I carri saranno abbelliti con tralci e grappoli d'uva, dove i personaggi in costume tradizionale della Bisiacaria distribuiscono uva e vino. Il corteo di cavalli, carrozze d'epoca, trattori d'epoca del Tractor Club di Misuri, belle fanciulle in costume e con la presenza del «Gruppo Costumi tradizionali bisiachi» di Turriaco, sfileranno lungo le vie principali del paese accompagnati dalle allegre note della GuggenBand di Muggia. Dall'azienda agricola La Ferula alla Piazza, assaggi, pigiatura come una volta, zughi de na volta. Alle 19 un incontro sulla gradinata del Municipio sulla Doc Fvg, marchio di eccellenza per il nostro vino regionale, con enologi, i migliori giovani produttori del Carso e del Collio e Cristiano Shaurli, assessore regionale all'agricoltura. Racconta Silvio Domini nella sua «Storia di Staranzano» come in occasione della Sagra de le Raze i paesani negli anni cinquanta andassero ad accogliere gli ospiti che giungevano da Trieste al vapore che attraccava al porticciolo di Monfalcone e li accompagnassero poi in paese caricandoli sui carri agricoli al suono della Banda. La Sagra de le Raze quest'anno vuole far rivivere quella magica atmosfera.

Il programma
Ritrovo in Azienda Agricola «la Ferula» alle 9.30 per accoglienza e saluti. Inizio sfilata alle 11 con arrivo in Piazza Dante. Spiegazione ed esposizione trattori d'epoca. Sarà presente, in Piazza Dante, il banco torte dei Donatori di Sangue di Staranzano dove, ad offerta libera, si potranno assaggiare i dolci tradizionali. Laboratori didattici ed antichi mestieri. Pigiatura dell'uva. Musica dalle 12 fino alle 19 con GuggenBand Muja, Costumi Bisiachi e Sdrindule.