16 agosto 2017
Aggiornato 23:30
omaggio all'anniversario

Il 25 agosto del 1957 moriva a Gorizia Umberto Saba, esce una pubblicazione in sua memoria

A 60 anni dalla scomparsa di uno dei poeti più significativi del Novecento la pubblicazione di 'Libreria antiquaria. Umberto Saba' indaga e racconta la sua attività di libraio e di editore

Il 25 agosto del 1957 moriva a Gorizia Umberto Saba, esce una pubblicazione in sua memoria (© Regione Friuli Venezia Giulia)

GORIZIA - Il 25 agosto del 1957 moriva a Gorizia Umberto Saba. Il decesso di uno dei poeti più significativi del Novecento avvenne a Villa San Giusto, ospedale dove si era volontariamente fatto ricoverare nel 1955, a causa delle precarie condizioni di salute. Molto è stato scritto e detto sulla poetica dell'autore de 'Il Canzoniere', sul suo lirismo dedicato alla quotidianità dell'esistenza umana, sulla prosa di romanziere e autore di aforismi. Poco invece è stata indagata, e dunque si conosce, dell'attività di libraio e editore che gli occupò pienamente la vita, riservandogli sicurezza economica e soddisfazione personale. Sentimenti di cui si trovano tracce nell'opera poetica e letteraria. Colma questa lacuna 'Libreria antiquaria. Umberto Saba', pubblicazione promossa dal Comune di Trieste con il sostegno della Regione Fvg e del Mibact nel quale, fra i contributi, spicca il saggio firmato dal direttore della Biblioteca statale isontina, Marco Menato, dal titolo 'La Libreria Antiquaria Umberto Saba: libreria, casa editrice, private press'. E' invece dedicato alla ricognizione bibliografia e catalogazione nel Servizio Bibliotecario Nazionale del nucleo sabiano della Libreria triestina il testo di Angela Patrizia Bevilacqua.

Presentazione del libro
Il volume sarà presentato in anteprima il 25 agosto a Trieste nel Caffè Walter di via san Nicolò 31 alle 18.30, locale di fronte alla Libreria, in un incontro organizzato dal Comune aperto al pubblico.