25 settembre 2017
Aggiornato 15:00
Dopo il vertice

Ziberna soddisfatto: «Con Minniti mi pareva di parlare con uno di centrodestra»

«Certo – precisail sindaco – ora aspettiamo il ministro al varco per capire se davvero darà seguito a tutto quello che ha promesso. Insomma, capiremo se si è trattato di un bluff o se davvero il ministro darà seguito a quello che ci ha anticipato»

Rodolfo Ziberna (© Regione Friuli Venezia Giulia)

GORIZIA - «Mah, a essere sincero mi pareva di parlare con uno di centrodestra. E aggiungo che è una persona anche simpatica, con cui ho condiviso diverse riflessioni».  Il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna, il giorno dopo il vertice con il ministro dell’Interno, Marco Minniti svoltosi a Trieste sulla questione-migranti, ribadisce che si è trattato di un incontro vero, concreto. «Certo – precisa – ora aspettiamo il ministro al varco per capire se davvero darà seguito a tutto quello che ha promesso. Insomma, capiremo se si è trattato di un bluff o se davvero il ministro darà seguito a quello che ci ha anticipato. Io propendo per questa seconda ipotesi».
Ziberna precisa che di fronte all’emergenza-emigranti ognuno deve fare la sua parte, indipendentemente dal ruolo e dallo schieramento politico. «Ho ricordato al ministro – dice ancora – che l’allarme che si leva dalle città è legato al fatto che la massima concentrazione dei richiedenti asilo si registra nei centri storici. Ho aggiunto che quotidianamente vengo sollecitato dai cittadini a prendere decisioni forti, impopolari. Ecco, io gli ho semplicemente chiesto di mettere e me e gli altri sindaci nelle condizioni di aiutare il governo e il ministro perché l’emergenza-migranti è un problema cui ilo governo è chiamato a dare una risposta».

Ziberna ribadisce comunque che «l’80% delle nostre richieste sono state esaudite». Quali?  «Beh, intanto – spiega – sarà istituita una seconda commissione regionale per la valutazione del conferimento dello status di rifugiato. Il ministro ci ha anche assicurato che ci saranno maggiori controlli ai confini del Fvg e un rafforzamento della presenza di forze di polizia e della Guardia di finanza». Il sindaco di Gorizia si dice soddisfatto anche perché Minniti ha recepito la richiesta dei sindaci di poter contare di più nella stesura del Piano di sicurezza. «Abbiamo ottenuto la promessa – aggiunge – che dell’organismo faranno parte anche i sindaci dei quattro capoluoghi di provincia».
Infine, Ziberna si dice anche soddisfatto che la richiesta avanzata circa la specificità del Fvg rispetto al resto d’Italia sulla provenienza dei flussi dei miranti sia stata accolta. «Abbiamo chiesto a Minniti – dichiara – di creare un organismo composto dal governo e dalla Regione che riconosca questa specificità del Fvg che oltre ai migranti che provengono dal Mediterraneo deve fare fonte alla rotta balcanica. Il ministro ha garantito la creazione di un’apposita task force che rafforzerà i controlli ai confini. Lo ribadisco, l’impressione è stata molto positiva. Ora però aspettiamo che Minniti dia seguito alle promesse».