Eventi & Cultura | lunedì 25 settembre

Comune di Monfalcone e la Fondazione Fincantieri a Milano per presentare il museo della cantieristica e dei transatlantici

Al museo della scienza e della tecnica verrà presentata l'esposizione della cantieristica dedicata ai transatlantici e a Marcello Macherini. L’iniziativa si colloca nella prospettiva di collaborazione fra le due istituzioni museali, alle navi da crociera

Comune di Monfalcone e la Fondazione Fincantieri a Milano per prese il museo della cantieristica e  dei transatlantici
Comune di Monfalcone e la Fondazione Fincantieri a Milano per prese il museo della cantieristica e dei transatlantici (Adobe Stock)

MONFALCONE - Importante appuntamento lunedì 25 settembre a Milano al museo della scienza e della tecnologia, una delle realtà più importanti d’Europa dove alle 11.30 ci sarà la presentazione del nuovo Museo della cantieristica di Monfalcone e delle due grandi mostre che il Comune, assieme alla Fondazione Fincantieri, organizzerà il 29 e 30 settembre. Sarà l’occasione per attivare un rapporto di collaborazione fra le due istituzioni in considerazione dei profondi legami esistenti, a partire dalla  presenza del sottomarino varato il 12 marzo 1967 nei cantieri di Monfalcone che si era anche proposta per poterlo ospitale dopo la sua dismissione. Si tratta della prima produzione del genere in Italia nel dopoguerra a cui seguirono i gemelli Dandolo, Mocenigo e Bagnolini, completare la serie. Essi rimasero in servizio sino alla fined egli anni Novanta, costituendo sempre un esempio di tecnologia avanzata e di affidabilità.

I grandi transatlantici
L’incontro, che vedrà protagonisti anche l’Archivio Mascherini e il Consorzio culturale del Monfalconese, si terrà in una sala simbolo anch’essa dell’ingegneria dello stabilimento fondato dai Cosulich: quella che ospita il ponte di comando del transatlantico Conte Biancamano, che col grande salone delle feste rappresenta uno dei pezzi più impressionanti del museo milanese. E’ proprio all’evoluzione dai grandi transatlantici di lusso come il Biancamano, la Michelangelo e la Raffaello, che si contendevano il Nastro Azzurro per la traversata più veloce, sino alle attuali navi da crociera è dedicata una delle due esposizioni previste significativamente denominata Metaforfosi che si aprirà il 29 settembre. Dalla Raffaello, ma anche dall’Augustus e dalla Leonardo da Vinci provengono, invece, i capolavori di Marcello Mascherini nella mostra che si aprirà il 30 settembre al Museo della Cantieristica, fra i quali spicca un grande pannello di quasi 6 metri di lunghezza e 2 metri di altezza. Otto opere per un valore assicurato di quasi un milione di euro messe a disposizione dal Ministero dei Beni Culturali e dal Museo nazionale d’arte moderna di Roma, che rimarranno esposte sino al 10 dicembre. Tra l’altro nella sala dove si svolge la conferenza stampa si trova anche il grande cornicione della Biancamano, realizzato dallo stesso Mascherini, la cui copia arreda la sala del rettorato dell’università di Trieste.