25 giugno 2018
Aggiornato 10:00
Eventi & Cultura | 4 ottobre alle 18

Nuova mostra 'L’emozione del tempo. Incisioni e libri d’arte' alla Biblioteca statale isontina di Gorizia

Una trentina le opere dell'artista veneto Livio Ceschin esposte nelle due sale, tra acqueforti e puntesecche, realizzate dagli anni '90 fino al 2016 che hanno come filo conduttore tematico la natura

Nuova mostra 'L’emozione del tempo. Incisioni e libri d’arte' alla Biblioteca statale isontina di Gorizia ( Biblioteca Statale Isontina)

GORIZIA - Apre mercoledì 4 ottobre alle 18 nella Galleria d'arte 'Mario Di Iorio' della Biblioteca statale isontina di Gorizia 'L’emozione del tempo. Incisioni e libri d’arte', personale dell'artista veneto Livio Ceschin. Una trentina le opere esposte nelle due sale, tra acqueforti e puntesecche, realizzate dagli anni '90 fino al 2016 che hanno come filo conduttore tematico la natura. In mostra anche edizioni d’arte realizzate in collaborazione con poeti e scrittori quali Andrea Zanzotto, Luciano Cecchinel, Mario Luzi, Franco Loi, Pierluigi Cappello, Gianmario Villalta e Mario Rigoni Stern. Saranno inoltre esposti disegni, testi e lettere di intellettuali di vaglia come Federico Zeri e Ernst Gombrich. Nel percorso espositivo anche un video sulla realizzazione di un'incisione, dai primi bozzetti alla stampa finale. All’inaugurazione interverranno, oltre al direttore della Bsi Marco Menato, lo stampatore ed editore udinese Federico Santini che presenterà l'artista e l'opera. La mostra, corredata da un catalogo, sarà aperta con ingresso libero fino al 18 ottobre, dalle 10.30 alle 18.30 da lunedì a venerdì, il sabato fino alle 13.

Livio Ceschin
Livio Ceschin, artista e incisore fra i migliori del panorama artistico, si è formato all’Istituto d’Arte di Venezia e l’Accademia di Urbino. Il suo linguaggio espressivo utilizza soprattutto le tecniche dell'aquaforte e della puntasecca Dal 1991 a oggi ha collaborato con i maggiori poeti italiani come Andrea Zanzotto, Mario Luzi, Franco Loi e Mario Rigoni Stern. Noto anche all'estero, suoi lavori fanno parte della National Gallery di Londra, della Bibiliothèque Nationale di Parigi e di Caixanova in Spagna. Ceschin è considerato uno dei migliori artisti italiani nel campo dell’incisione, maestro di espressività delle figure e perfetto contrasto tra luce e ombra. Inserito nel Repertorio degli Incisori Italiani fa parte di istituzioni importanti come la Royal Society of painter-printmakers di Londra e l’Istituto Nazionale per la Grafica di Roma.