15 dicembre 2017
Aggiornato 13:00
domenica 8 ottobre

Apertura straordinaria della Biblioteca statale isontina di Gorizia

La sede di via Mameli partecipa alla manifestazione 'Domenica di carta', occasione per valorizzare i monumenti di carta, patrimonio importante conservato in splendidi luoghi della cultura

Apertura straordinaria della Biblioteca statale isontina di Gorizia (© Biblioteca Statale Isontina)

GORIZIA - Anche la Biblioteca statale isontina partecipa l'8 ottobre alla manifestazione ‘Domenica di carta’, con l'apertura straordinaria della sede di via Mameli 12, dalle 10 alle 18. L'evento sarà l'occasione per visitare e conoscere l'Istituzione cittadina accompagnati dal direttore Marco Menato e da guide specializzate. La manifestazione, promossa dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per valorizzare anche i monumenti di carta, patrimonio importante conservato in splendidi luoghi della cultura, a Gorizia è realizzato in collaborazione con Arteventi, nell'ambito del progetto Pisus del Comune.

Il programma delle visite
Il programma di visite prevede alle 11 il percorso dedicato al patrimonio artistico-culturale, accompagnati dal direttore Menato. Particolare attenzione verrà data alla mostra personale allestita nella Galleria d'arte 'Mario Di Iorio' dell'artista incisore Livio Ceschin dal titolo 'L'emozione del tempo. Incisioni e libri d'arte' e all'installazione permanente Krisis degli artisti Ernesto Paulin e Livio Caruso, realizzata nei sotterranei. Alle 16 il pubblico presente sarà accompagnato alla scoperta del secentesco Palazzo Werdenberg e dei preziosi volumi qui conservati, fra i quali i libri che compongono il fondo Gesuitico.

L'ingresso alla Biblioteca e alle mostre, così come la partecipazione alle visite guidate sono tutte offerte gratuitamente.