16 dicembre 2017
Aggiornato 09:30
recupero fauna selvatica

Anche l'Associazione Fare Verde si mobilita per salvare il Centro Faunistico di Terranova

I volontari hanno avviato una raccolta firme cartacea e saranno in strada per raccogliere consensi a sostegno della Petizione in difesa degli animali

Anche l'Associazione Fare Verde si mobilita per salvare il Centro Faunistico di Terranova (© Fare Verde Gruppo 'P.Colli' Monfalcone)

MONFALCONE - I volontari del Gruppo Monfalcone dell’associazione ambientalista Fare Verde hanno iniziato a raccogliere firme a sostegno di una Petizione online, unitamente a tante altre associazioni, rispondendo all’appello del Comitato 'Amici di Damiano', riscuotendo attenzione e partecipazione dei cittadini, con oltre 7 mila adesioni. Fare Verde Monfalcone, non contenta del risultato raggiunto, ha avviato una raccolta firme cartacea, lungo le strade di Monfalcone. Non con un banchetto tradizionale, ma riversandosi in strada, cercando di smuovere l’opinione pubblica a mobilitarsi in difesa delle piccole bestiole ospitate nel Centro di Recupero Fauna Selvatica di Terranova, invaso, in questi giorni, letteralmente da tantissime persone, per dare un sostegno a Damiano Baradel.

Impegno per l'ambiente e per gli animali
Il Responsabile del Gruppo Monfalcone di Fare Verde, Daniele Calderone ha affermato: «Non parlare di politica oggi mi viene molto difficile, poiché è evidente che le decisioni sbagliate fanno disastri e credo che la Presidente del Fvg, Debora Serracchiani, sia la responsabile di una decisione disastrosa che vorrebbe affidare il sito oggi occupato dal Centro di Recupero Fauna Selvatica ad altro soggetto solo e soltanto in considerazione di una migliore offerta economica. Nessuna valutazione verrebbe fatta in riferimento all’utilità e modalità di assistenza in favore del Recupero della Fauna Selvatica meritoriamente, sino ad oggi, portata avanti da Baradel. Sembra vera, a questo punto, l’affermazione che la Serracchiani sia più interessata alle logiche del suo partito che non agli interessi ed alle esigenze del Fvg». Infine Fare Verde Monfalcone vuole ricordare una frase del proprio fondatore Paolo Colli: «La Natura non è uno zoo safari, un parco divertimenti. Bisogna entrarci, sì. Ma rispettandola». Per i volontari di Fare Verde l’impegno per l’ambiente e gli animali è un servizio alla propria Terra, alla Propria Comunità. Interessi cui non si può voltare le spalle.