19 novembre 2017
Aggiornato 04:00
ambiente

Vito, Autorizzazione AIA Fincantieri è un' occasione importante

«La richiesta di ottenere l'Autorizzazione Integrale Ambientale da parte della Fincantieri di Monfalcone rappresenta un'occasione importante per migliorare la convivenza tra questa realtà industriale e i cittadini e per migliorare le condizioni ambientali del territorio interessato dalla presenza di questo rilevante complesso produttivo»

Sara Vito (Assessore regionale Ambiente ed Energia) all'incontro con il Comune e i rappresentanti dei comitati di quartiere di Monfalcone sulla richiesta di Fincantieri dell'Autorizzazione Integrata Ambientale (© Foto Arc Montenero)

MONFALCONE - «La richiesta di ottenere l'Autorizzazione Integrale Ambientale da parte della Fincantieri di Monfalcone rappresenta un'occasione importante per migliorare la convivenza tra questa realtà industriale e i cittadini e per migliorare le condizioni ambientali del territorio interessato dalla presenza di questo rilevante complesso produttivo». Lo ha ribadito l'assessore regionale all'Ambiente, Sara Vito, in occasione dell'incontro che ha avuto con il Comune di Monfalcone e i rappresentanti dei comitati di quartiere della città dei cantieri.

Per Fincantieri si tratta di una procedura innovativa, di un regime autorizzatorio nuovo, ha precisato Vito sempre riferendosi all'AIA, che assicura maggiori garanzie di controllo per migliorare la qualità della vita dei cittadini e dell'ambiente.
L'occasione odierna, anche se svoltasi al di fuori della procedura amministrativa, è stata un'utile occasione di ascolto dei rappresentanti dei quartieri. La riunione, alla quale in rappresentanza del Comune di Monfalcone hanno partecipato il vicesindaco Giuseppe Nicoli e l'assessore comunale Sabina Cauci, è stata infatti un momento utile per approfondire tematiche che sono risultate prioritarie, come quelle inerenti i rumori, le emissioni, oltre ad alcune questioni che dovranno essere oggetto di un'attenta valutazione.
Gli uffici competenti della Regione, assieme all'Arpa e all'Azienda sanitaria, fanno parte della conferenza dei servizi che ha l'obiettivo di seguire l'intera istruttoria della pratica autorizzativa AIA della Fincantieri.