19 novembre 2017
Aggiornato 03:30
ambiente

Vito e Shaurli, sinergie per manutenzione e cura dell'Isonzo

E' stata riconfermata la volontà di consolidare il rapporto di collaborazione interistituzionale per affrontare alcune tematiche necessarie per preservare il patrimonio ambientale del tratto del fiume, a partire dalla costante manutenzione attraverso la rimozione di ramaglie e vegetazione in alveo e in sponda e l'asporto di rifiuti abbandonati

Gli assessori regionali Cristiano Shaurli (Risorse agricole e forestali) e Sara Vito (Ambiente ed Energia) incontrano i sindaci Linda Tomasinsig (Gradisca d'Isonzo) e Marco Vittori (Sagrado) per fare il punto sullo stato dell'Isonzo (© Regione Friuli Venezia Giulia)

GRADISCA D'ISONZO - Gli assessori regionali alle Risorse agricole e forestali, Cristiano Shaurli, e all'Ambiente, Sara Vito, si sono incontrati con i sindaci di Gradisca d'Isonzo, Linda Tomasinsig, e di Sagrado, Marco Vittori, per fare il punto sullo stato e la qualità dell'ambiente del fiume Isonzo.

Nel corso dell'incontro che si è tenuto nella sede municipale di Gradisca è stata riconfermata la volontà di consolidare il rapporto di collaborazione interistituzionale per affrontare alcune tematiche necessarie per preservare il patrimonio ambientale del tratto del fiume, a partire dalla costante manutenzione attraverso la rimozione di ramaglie e vegetazione in alveo e in sponda e l'asporto di rifiuti abbandonati. Erano presenti all'incontro anche dirigenti del Corpo forestale regionale (Cfr) che nell'occasione sono stati ringraziati, assieme a tutto il personale operativo, dall'assessore Shaurli per l'impegno profuso in collaborazione con le forze dell'ordine nel presidio del fiume, nel quadro dell'accordo stipulato con la Prefettura di Gorizia. Un'attività, ha evidenziato l'assessore Vito, che ha permesso di assicurare la salvaguardia del patrimonio naturale e dell'ecosistema lungo le rive del fiume e di svolgere il presidio del territorio.