19 novembre 2017
Aggiornato 04:00
giovedì 16 novembre alle 8.30

A Gorizia due incontri sull’autismo per sensibilizzare pediatri e cittadinanza

Tema degli incontri: l'importanza della diagnosi precoce e le metodologie di screening adottate in Italia e in Slovenia

A Gorizia due incontri sull’autismo per sensibilizzare pediatri e cittadinanza (© Shutterstock.com)

GORIZIA - Due incontri per sensibilizzare pediatri e cittadinanza sull’importanza della diagnosi precoce dell’autismo e per informare sulle metodologie di screening adottate in Italia e in Slovenia. Entrambi gli appuntamenti - il primo tenutosi ad ottobre nella Sala del Consiglio Comunale di Gorizia ed il secondo in programma giovedì 16 mattina alle 8.30 nella stessa sede - sono organizzati dal Gect Go nell’ambito del progetto Salute - Costruzione di un network di servizi sanitari transfrontalieri, in collaborazione con l’Aas n°2 'Bassa Friulana Isontina' e la Splošna bolnišnica 'Dr. Franca Derganca' Nova Gorica. L’autismo è - insieme alla salute mentale e alla gravidanza fisiologica - un’azione pilota del progetto Salute - Costruzione di un network di servizi sanitari transfrontalieri, cofinanziato dal Programma di cooperazione territoriale Interreg V-A Italia- Slovenija 2014-2020.

Tema dei due incontri
Durante il primo incontro è stato presentato il protocollo congiunto per la presa in carico dei bambini con lo spettro autistico, frutto del lavoro di un team di esperti dell’AAS n°2 Bassa Friulana Isontina e della Splošna bolnišnica 'Dr. Franca Derganca' Nova Gorica. Il protocollo, che mette insieme le buone prassi italiane e slovene, è destinato ad equipe mediche multidisciplinari ed è il punto di partenza per il trattamento congiunto dei bambini con Dsa. Il secondo dei due appuntamenti sarà focalizzato invece sugli strumenti di rilevazione precoce dei disturbi dello spettro autistico. I due eventi sono organizzati per sensibilizzare i pediatri ed il pubblico interessato nella diagnosi ed il trattamento precoce dei bambini autistici.